Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 09 Maggio |
Santa Louise de Marillac
home iconStile di vita
line break icon

Fidanzamento o libera convivenza? Seguite il consiglio del cardinale Caffarra

Gelsomino Del Guercio - Aleteia Italia - pubblicato il 17/03/18

L'arcivescovo emerito di Bologna, scomparso di recente, come un buon padre spiega le due insidie che nasconde la convivenza

Cosa scegliereste tra la convivenza e il fidanzamento? Se avete ancora le idee confuse, provate a seguire i consigli del cardinale Carlo Caffarra in“Prediche corte, tagliatelle lunghe” (Edizioni Studio Domenicano).

L’arcivescovo emerito di Bologna, scomparso di recente, avverte su due insidie, in particolare, che si annidano nella convivenza. E che rischiano di non farla evolvere in un matrimonio.

La bellezza dell’innamorarsi

«C’è stato un momento in cui ciascuno di voi – evidenzia Caffarra – ha scoperto la verità della persona e della sua dignità. E’ stato il momento in cui ciascuno di voi ha guardato un uomo / una donna, percependone l’insostituibilità: nessun altro / a può prendere il suo posto. Ed allora, pieni di stupore, ciascuno ha detto all’altro: “Come è bello che tu ci sia!“. Avere scoperto la dignità della persona percorrendo la via privilegiata dell’amore».




Leggi anche:
Cosa è giusto e cosa è sbagliato nel fidanzamento?

Prima insidia

COUPLE TALKING
Shutterstock

Questo bene – il bene nella dignità riconosciuta e affermata nell’amore – è a rischio e può essere degradato. Ci sono sopratutto due insidie che bisogna temere. «La prima – premette l’arcivescovo emerito di Bologna – è di negare quel desiderio di definitività che è insito in ogni vero amore, trasformando e degradando poco a poco il vostro fidanzamento in libera convivenza, anziché elevarlo alla perfezione del matrimonio.




Leggi anche:
Sposarsi non costa nulla!

Una evidente contraddizione

La libera convivenza, cioè il vivere come sposi nella stessa dimora senza decidere però di esserlo, «dà origine ad un rapporto tra uomo e donna – sottolinea Caffarra – nel quale la contraddizione oggettiva tra il non essere sposi ed il vivere come sposi, rende ambiguo ogni gesto. L’esclusione del dono definitivo trasforma la relazione nella concessione fatta all’altro dell’uso di se stesso. L’uno però, resta estraneo all’altro. Viene dilapidata la dignità del dono».




Leggi anche:
Cos’è un fidanzamento tossico e perché va terminato il prima possibile

Seconda insidia

DIVORCE
G-stockstudio - Shutterstock

La seconda insidia, rincara il cardinale, è «negare la bontà e la bellezza della castità prematrimoniale. Un fidanzamento non casto rischia di separare il corpo del fidanzato/a dalla sua persona. E’ attraverso la castità, infatti, che la dimensione fisica ed erotica dell’amore fra i fidanzati viene integrata, non negata, nella capacità di compiere quel dono definitivo di sé che istituisce il matrimonio. Senza castità – chiosa Caffarra – viene dilapidata la dignità del corpo».




Leggi anche:
Ecco perché è meglio fare l’amore dopo il matrimonio

Tags:
cardinale caffarraconvivenzafidanzamento
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
2
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Gelsomino Del Guercio
Gesù e la lettura del Vangelo. Così Celentano “converteR...
5
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni