Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 17 Aprile |
Santa Kateri Tekakwitha
home iconNews
line break icon

Stati Uniti: mamma in prigione per aver fatto battezzare clandestinamente la figlia

Marko Vombergar / Aleteia

Greg Kandra - pubblicato il 19/02/18

La bambina era stata affidata al padre e il fatto avrebbe violato un ordine legale sulle “decisioni relative alla religione”

In North Carolina (Stati Uniti), una mamma è finita dietro le sbarre per aver violato un ordine del tribunale sulle “decisioni relative alla religione” collegate alla custodia della figlia.

Kendra Stocks, di Charlotte, è ora reclusa nel carcere di Mecklenburg per aver fatto battezzare clandestinamente la figlia nell’agosto 2016, il giorno dopo che un giudice di Mecklenburg aveva affidato al padre la piena custodia della bambina, “includendo specificatamente le decisioni relative alla religione”.

Paul Schaaf ha saputo del Battesimo della figlia quando la Stocks ha postato su Facebook delle fotografie della cerimonia, e si è rivolto al tribunale.

Nel marzo scorso, il giudice Sean Smith ha ritenuto la Stocks colpevole di non aver avvertito Schaaf della cerimonia. La donna ha fatto ricorso, ma nei giorni scorsi la condanna originaria a 10 giorni di prigione è stata solo ridotta a 7.

La Stocks ha detto che sia lei che Schaaf sono cattolici praticanti e volevano che la bambina venisse battezzata e allevata nella fede cattolica, ma i documenti del tribunale parlano di un lungo disaccordo tra i genitori sulle questioni spirituali, che avrebbe fatto rimandare il Battesimo. La Stocks ha detto di non sapere a cosa si potrebbe riferire questo presunto disaccordo.

L’avvocato di Schaaf, Jonathan Feit, ha affermato che la punizione della Stocks deriva non dall’aver fatto battezzare la figlia, ma dall’aver ignorato la decisione del giudice.

Il legale della Stocks, Nadia Margherio, ha detto al giudice Smith che la donna non ha violato l’ordine perché entrambi i genitori avevano concordato di far battezzare la bambina e l’ordine del giudice non includeva “una chiara direttiva” che richiedeva che un genitore notificasse all’altro un eventuale Battesimo.

La bambina, di 4 anni, è nata a seguito di una relazione tra la Stocks e Schaaf durata sei mesi e terminata nel febbraio 2014. Due mesi dopo Schaaf ha chiesto la piena custodia, citando disaccordi cronici con la Stocks sui giorni delle visite e sulle vacanze e sull’assistenza medica della piccola. Un punto particolare della contesa era il rifiuto della Stocks di dare alla bambina anche il cognome di Schaaf.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
bambinibattesimomammaprigionestati uniti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
5
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
6
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
7
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni