Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 28 Luglio |
Santi Nazario e Celso
home iconNews
line break icon

Eroe muore proteggendo gli studenti nel massacro in Florida

@JimLaPorta - Twitter

Dolors Massot - pubblicato il 19/02/18

Ex allievo, era diventato addetto alla sicurezza e anche allenatore. Aaron Freis ha dato la vita per salvare gli altri

La vita di Aaron Freis era molto legata all’istituto della Florida in cui un ragazzo ha ucciso 17 persone, tra le quali lo stesso Freis.

Di corporatura robusta e con i capelli e la barba rossi, l’inconfondibile Aaron era stato allievo dell’istituto,  diplomandosi nel 1999. Dopo vari anni era diventato addetto alla sicurezza del liceo, e da otto anni vegliava sui ragazzi. Conosceva molto bene ogni angolo della scuola. Di recente era diventato anche allenatore assistente di football.

Non si aspettava di certo che un altro ex alunno, Nikolas Cruz, entrasse nel liceo con una fucile semiautomatico AR-15 e aprisse il fuoco.

Non appena ha capito che gli spari erano un attentato contro quanti si trovavano sulla strada di quel pazzo, Aaron non ha esitato a intervenire.

MSDEagles / Twitter

“Prende molto sul serio il compito di proteggere gli allievi”, ha spiegato su Instagram Andrew Hofman, già allenatore di nuoto e polo del liceo. Hofman ha parlato al presente perché in quel momento c’era ancora la possibilità che Aaron fosse solo ferito e si trovasse in qualche ospedale. Purtroppo non è stato così.

Ora le reti sociali sono piene di commenti che lodano Aaron. La gente prega per lui, lo ringrazia per essersi messo tra l’assalitore e alcuni ragazzi, che ha protetto con il proprio corpo da una morte quasi sicura. È quindi morto dando la vita per loro, e questa è l’ultima riga del suo curriculum.

La sua squadra di football ha scritto su Twitter: “Con grande tristezza la nostra famiglia di football è venuta a conoscenza della morte di Aaron Feis. Era il nostro allenatore assistente di football e addetto alla sicurezza. Ha protetto generosamente gli studenti quando gli hanno sparato. È morto come un eroe e sarà sempre nel nostro cuore e nei nostri ricordi”.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
attentatoscuolastati uniti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontan...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
MASS
Gelsomino Del Guercio
Niente Green Pass per andare a messa: la precisazione del Governo
5
don Marcello Stanzione
Fra Modestino da Pietrelcina rivela: Padre Pio ha visto mio padre...
6
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
7
ABORTION
Giovanna Binci
Ride, balla, abortisce e posta: teenager “celebra” ab...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni