Ricevi Aleteia tutti i giorni
Aleteia

La suora anti-tratta: il 90% dei clienti delle prostitute è cattolico

© Ninja Midia
Condividi
Commenta

A denunciarlo suor Eugenia Bonetti, fondatrice della "Giornata mondiale contro la tratta delle persone"

«Sono i consumatori, i clienti (per il 90% cattolici), che sostengono e alimentano la tratta e gli ingenti guadagni dei trafficanti». A denunciarlo è suor Eugenia Bonetti, missionaria della Consolata, responsabile Usmi dell’Ufficio tratta di persone, in occasione della terza Giornata mondiale contro la tratta delle persone, che si celebra l’ 8 febbraio.

La giornata è in memoria di santa Giuseppina Bakhita. schiava sudanese e poi suora canossiana, proclamata patrona e protettrice di tutti i migranti (Agensir, 8 febbraio).

In un articolo, pubblicato sul numero di febbraio di Vita Pastorale (7 febbraio), dal titolo “Contro le nuove forme. Donne e minori, sfruttati e umiliati, per la richiesta di sesso a pagamento, sulle strade della nostra cattolicissima Italia”, la religiosa ricorda la genesi della Giornata, proposta al Papa all’indomani delle parole pronunciate nel suo primo messaggio Urbi et Orbi, in cui Francesco aveva definito la tratta di persone «la schiavitù più estesa di questo ventunesimo secolo».

“Spezzare la schiavitù”

Celebrata per la prima volta l’8 febbraio del 2016, la Giornata si pone come obiettivo quello di «spezzare, una volta e per sempre, gli anelli di tale schiavitù moderna, che ha al suo attivo migliaia di vittime anche nel nostro Paese considerato cattolico».

«Da parecchio tempo – racconta Suor Eugenia – portavo nel mio cuore il desiderio di organizzare una giornata internazionale contro la tratta di persone e, particolarmente, contro lo sfruttamento della dignità della donna, per riscoprire il valore della sua presenza nella famiglia, nella società e anche nella Chiesa».

SISTER EUGENIA BONETTI
M. MIGLIORATO I CPP
April 17, 2015: Sister Eugenia Bonetti during the twenty-first plenary session of the Pontifical Academy of Social Sciences "Human Trafficking: Issues Beyond Criminalization" in the Vatican, Italy.

L’incontro con Francesco

Dopo quel primo momento di speranza, prosegue la missionaria, «con altre consorelle, che condividevano questo servizio, accogliendo diverse migliaia di donne nelle nostre Case famiglia per un recupero della loro dignità e libertà, sorse in noi il desiderio di poter incontrare papa Francesco e condividere con lui le nostre difficoltà e aspettative».

Il 20 settembre 2013

La richiesta di incontrare papa Francesco, partecipando all’eucaristia in Casa Santa Marta, con un gruppetto di religiose in rappresentanza delle circa 200 suore impegnate nelle Case accoglienza, fu accolta. Il venerdì mattina, 20 settembre 2013, quattro religiose di diverse congregazioni e nazionalità, piene di stupore ed emozione, hanno potuto accedere alla cappella di Santa Marta, dove Francesco celebra l’eucaristia quotidiana.

Pagine: 1 2

Top 10 d’Aleteia
  1. I più letti
    |
    I più condivisi
  2. Gelsomino Del Guercio/Lucandrea Massaro/Aleteia
    L’Italia concede la cittadinanza ad Alfie!
  3. Giovanni Marcotullio/Aleteia
    Alfie, il giudice, l’insulto e la …
  4. Gelsomino Del Guercio/Lucandrea Massaro/Aleteia
    L’Italia concede la cittadinanza ad Alfie!
  5. Giovanni Marcotullio/Aleteia
    Alfie, il giudice, l’insulto e la …
  6. Costanza Miriano/Il blog di Costanza Miriano
    Il NHS è come un idolo al quale si offrono …
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni