Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

La statua di Cristo dai capelli di ragazza

La statua del Cristo presente a Taggia con i capelli donati da tre donne
Condividi

Si trova a Taggia in provincia di Imperia

C’è una statua di Cristo, di scuola ligure, che conserva tra la corona di spine ciocche di capelli umani, offerti da tre diverse persone.

La statua è conosciuta come “Il Cristo dai capelli di ragazza”, e si trova tuttora all’interno della Chiesa dei Santi Sebastiano e Fabiano.

Il ciuffo in regalo

«Proprio così – afferma la guida turistica Raffaella Asdente al Secolo XIX (24 gennaio) – I capelli sono veri e sono di ragazze. E’ un Cristo che risale intorno ai primi anni del 1400. Era usanza che le ragazze dalla bella chioma regalassero alcuni ciuffi dei loro capelli, in segno di devozione».

Un dono dal 1400

«Ogni volta che i capelli invecchiavano, venivano sostituiti – aggiunge Raffaella Asdente – è molto emozionante il fatto che recentemente si è fatto l’esame del DNA. Al momento il Cristo ha tre capelli di ragazze diverse».

Una tradizione religiosa che risale sin dal quindicesimo secolo quella di donare i capelli al Cristo.

L’adorazione del Cristo

A quei tempi il crocifisso della confraternita dei Bianchi – nata nel 1300 – veniva portato in processione dalla comunità quando c’erano i momenti di grande calamità e quando si aveva paura di epidemie. Inoltre il Cristo dai capelli di ragazza veniva pregato per richiamare la pioggia. Dopo che c’erano stati lunghi mesi di siccità, si richiedeva l’intervento divino per far piovere.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni