Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 16 Ottobre |
Santa Margheria-Maria Alacoque
Aleteia logo
home iconSpiritualità
line break icon

Eucaristia e cannibalismo sono molto diversi: la risposta alla domanda di un bambino

GPointstudio / Shutterstock

O Catequista - pubblicato il 26/01/18

La domanda dei piccoli deve aver sconcertato molti genitori fin dai tempi della Chiesa primitiva, ma in realtà è una cosa semplice

Una volta uno dei nostri figli ha sollevato la questione quando abbiamo spiegato che facendo la Comunione il cristiano mangia il Corpo di Cristo e beve il suo Sangue. La domanda dei piccoli deve aver sconcertato molti genitori fin dai tempi della Chiesa primitiva, ma in realtà la risposta è semplice.

La presenza di Cristo nell’Eucaristia è reale, ma non naturale. È una realtà mistica, fisica e soprannaturale allo stesso tempo. Il suo corpo, il suo sangue, la sua anima e la sua divinità sono sostanzialmente presenti nell’Eucaristia, ma non sentiamo il sapore della carne e del sangue. Perché? Perché le specie del pane e del vino restano, ovvero il sapore, la consistenza, la dimensione ecc. si mantengono. Il pane e il vino, nella loro essenza, NON restano nell’Eucaristia, ma i loro accidenti sì.




Leggi anche:
Ma quale omofagia! L’Eucaristia è tutta un’altra cosa!

Cosa sono gli accidenti? Sono cose accidentali, non essenziali. Ad esempio, potete ingrassare venti chili ma questo non cambierà la vostra essenza, non farà di voi un’altra persona. Cambierà solo il vostro aspetto. Allo stesso modo, se vi tingete i capelli di un altro colore avrete un aspetto molto diverso, ma fondamentalmente rimarrete la stessa persona, perché peso e colore dei capelli sono accidenti.

Allo stesso modo, gli accidenti del pane e del vino restano dopo la transustanziazione, ma in essenza non sono già più pane e vino: sono davvero il Corpo e il Sangue di Cristo.

Riceviamo Gesù nell’Eucaristia NELLA FORMA del pane e del vino, ma questa forma è solo un accidente. In essenza, lì c’è Cristo.

Per riassumere:

  1. già solo il fatto di ricevere il Corpo e il Sangue di Gesù nella forma del pane e del vino distingue profondamente la Santa Comunione dal cannibalismo;
  2. nel cannibalismo si consuma solo una parte del corpo di una persona; nell’Eucaristia riceviamo Gesù INTERAMENTE, tutto il suo corpo, e anche la sua anima e la sua divinità;
  3. la carne consumata dal cannibale è di una persona morta o ferita; il fedele che si comunica riceve invece Cristo vivo, ed Egli non subisce alcuna ferita per questo.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
bambinicomunionedifferenza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
2
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
3
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
CARLO ACUTIS
Silvia Lucchetti
“I primi miracoli mio figlio li fece il giorno del funerale”
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
BERGOGLIO
Gelsomino Del Guercio
“Se non mi sposo con te, mi faccio prete”. Così parlò il futuro P...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni