Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 09 Marzo |
San Domenico Savio
home iconStorie
line break icon

L’eremita che adotta le chiese abbandonate

Shutterstock

Credere - pubblicato il 11/01/18

In gioventù faceva la modella. Poi la "chiamata" e la vita di preghiera e solitudine. Ora ha lanciato un progetto per prendersi cura dei luoghi di culto in disuso

«Hai detto bene, non hai marito». Le risuonano ancora forti nella testa e le arrossano gli occhi le parole che Gesù disse alla Samaritana. Le hanno trafitto il cuore come una «spada», ma «di luce», perché quella ferita le ha permesso di risorgere alla vita. «“Se tu conoscessi chi è che ti sta domandando da bere, tu stessa gliene chiederesti”. Ho capito che dovevo lasciare l’uomo con il quale convivevo, e che Gesù mi stava chiamando».

Incontro Viviana Maria Rispoli a Savigno, in provincia di Bologna. Modella in gioventù, commerciante d’arte in età adulta, oggi, a 58 anni, è custode dell’antica pieve di San Giorgio, una chiesa altrimenti destinata all’abbandono. Ma la casa del Signore va tenuta aperta, curata, amata. E l’apporto dei laici può essere prezioso, purché preparato, motivato. Da quest’intuizione, condivisa tra la Rispoli e il parroco, don Augusto Modena, è nato il progetto Eremiti con san Francesco(www.eremiti.net). Si tratta di laici che vivono vicino alle chiese, in solitudine o in piccoli gruppi, si nutrono della parola di Dio, amano il creato e sono uniti nella spiritualità: una vita di semi-eremitaggio che si basa sulla vocazione francescana: «Va’ e ripara la mia casa che cade in rovina».

«Dopo la chiamata di Gesù, il mio primo pensiero fu di prendere i voti, ma poi scoprii che la mia vocazione era altra. L’incontro con un’eremita che viveva – e vive tuttora – in un posto sperduto, senza luce, sulle montagne di Spoleto, mi colpì profondamente. Provai una gioia incontenibile. Mi sembrava che quella donna avesse Dio tutto per sé e che quella sarebbe potuta essere anche la mia vita».

Così il percorso si andava delineando.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
eremitismosan francesco d'assisi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Lucandrea Massaro
Blasfemia a Sanremo: “Perché mi percuoti?”
2
MAN, DARKNESS, FACE
Annalisa Teggi
Quando al diavolo scappò detto cosa può davvero fare la preghiera
3
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
6
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
7
Franciscan Mission of Legnano
Cerith Gardiner
Gustatevi la gioia di questi frati e suore francescani che ballan...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni