Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 04 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
home iconNews
line break icon

Bimbi stuprati, decapitati dal prete e i suoi seguaci? La verità su un processo-farsa

KIDNAPPING BOY

Photographee.eu - Shutterstock

Gelsomino Del Guercio - Aleteia Italia - pubblicato il 09/01/18

A Modena, don Giorgio Govoni morì di crepacuore dopo il fango ricevuto. Vent'anni dopo il primo sfogo pubblico delle famiglie che videro portarsi via almeno sedici figli. E che ora chiedono la revisione del processo

Sono passati quasi 20 anni dalla scomparsa di don Giorgio Govoni, il parroco molto amato in tutta la Bassa Modenese che si ritrovò ingiustamente accusato di orribili crimini, e ne morì di crepacuore.

Era il 19 maggio del 2000 quando don Giorgio, che allora aveva 59 anni, ebbe un infarto nell’ufficio del suo avvocato e morì, ucciso prima moralmente, poi fisicamente dal vento della calunnia. Si era nel pieno della tempesta giudiziaria del processo sui pedofili della Bassa, quando don Giorgio venne ingiustamente accusato di essere a capo di un gruppo di satanisti pedofili che avrebbero praticato riti satanici nei cimiteri, stuprando e uccidendo bambini. Molti di essi, almeno 16, furono allontanati per sempre dalle loro famiglie, accusate di collusione con il presunto orco.

Il rinvio a giudizio in quel processo spezzò il cuore al parroco, che mai vide la sentenza di corte d’Appello. Quella sentenza, nel 2001, dichiarò che nella Bassa Modenese non è mai esistito un gruppo di satanisti pedofili, sentenza confermata anche nel 2002 dalla Corte di Cassazione (www.sulpanaro.net, maggio 2017).

Cercare la verità

Il 4 gennaio 2018 a Finale Emilia in un’assemblea affollatissima, dopo due decenni di silenzi dettati dal terrore («Chi aveva figli piccoli temeva che il giorno dopo avrebbero suonato alla sua porta e per questo tacevamo», dice la gente), per oltre tre ore, si sono susseguiti fatti e testimonianze.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
abusidiavoloparrocoprocesso
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MARIA DEL MAR
Rodrigo Houdin
È stata abbandonata in una discarica, ma ha c...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CHARLES
Anna Ashkova
La preghiera del Beato Charles de Foucauld da...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni