Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 25 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconSpiritualità
line break icon

Vorrei diventare sacerdote ma il Signore mi ha messo nella “friendzone”....

Catholic Link - pubblicato il 05/12/17

2. Non ci sono domande sciocche, ma sciocchi che non domandano

Non voglio essere autoreferenziale, ma molti giovani mi si avvicinano perché non sanno se iniziare un processo di discernimento vocazionale. Molti ne sono spaventati, perché sarebbe una “seccatura” se il Signore dicesse loro che li vuole per Sé a tempo pieno, come consacrati. Per evitare il rischio di essere chiamati davvero da Dio, evitano di guardare il cielo e di porre la domanda vocazionale al Creatore. Io esorto sempre tutti a darsi un tempo e uno spazio serio per domande vocazionali dirette con il “Capo”, perché molti danno per scontato di essere stati creati per diventare sposi, spose e avere figli, per essere dei professionisti e formare una bella famiglia. Molti si aprono alla possibilità che qualcuno dei loro figli sia chiamato da Dio alla vita consacrata (anche quando non sono ancora fidanzati e non pensano al matrimonio), ma per loro la questione viene completamente scartata.

È sano porsi delle domande, perché essendo realisti, parlando a livello statistico, Dio chiama la maggior parte dei suoi figli ad essere laici e non consacrati. Se non fosse così saremmo estinti come razza umana. E questo vale per entrambe le facce della moneta: ci sono consacrati che evidentemente avevano la vocazione al matrimonio e mariti e mogli che evidentemente avevano la vocazione alla vita consacrata. Non è emettere un giudizio sulle loro opzioni personali, ma per prevenire possibili errori al momento di prendere decisioni importanti come quella di sposarsi è una buona idea discernere bene, porsi la domanda vocazionale sul serio e non evitarla per paura di ricevere un “Sì” da parte di Dio. Forse non si sono mai posti sul serio la domanda vocazionale e a questo punto è ormai tardi, per cui sono padri e madri mediocri e agenti pastorali con un grande senso di colpa per il fatto di lasciare le proprie famiglie abbandonate mentre svolgono il loro apostolato.

3. La fede è uno spazio per l’errore

Discernere male è diverso dal commettere un errore. Quando si sbaglia, ciò che si fa è scegliere il male anziché il bene. Quando invece si sta compiendo un discernimento è più complicato, perché tra le opzioni sul tavolo non ci sono cose negative, ma cose buone e cose migliori. Discernere bene non è scegliere tra il bene e il male, perché solo uno sciocco sceglierebbe il male. Discernere è scegliere tra il bene e il meglio, e per questo non è sempre chiaro quanto vorremmo. Se quindi avete fatto la scelta sbagliata, dovete sapere che comunque andate in una buona direzione. Non fa bene cadere nella tentazione di sentirsi dei falliti.

Le nostre comunità di fede devono essere spazi che ci aiutano a discernere e ci accolgono quando non abbiamo azzeccato al cento per cento, perché la vita spirituale tratta di questo – di correre rischi seguendo il Divin Maestro.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
discernimentovocazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni