Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 24 Luglio |
San Charbel
home iconNews
line break icon

Lo Stato Islamico pubblica un’immagine che mostra Papa Francesco decapitato

Reprodução/Gospel Prime

Gospel Prime - pubblicato il 23/11/17

La questione è seria e triste, ma la nostra fede cattolica è molto più forte di qualsiasi gruppo anticristiano!

Pochi giorni dopo la diffusione su Internet di un’immagine prodotta dallo Stato Islamico che prometteva un attacco al Vaticano, gli jihadisti hanno diffuso un fotomontaggio in cui si mostra Papa Francesco decapitato.

La foto è una sovrapposizione grossolana del volto del Pontefice sull’immagine reale di un’esecuzione dello Stato Islamico. La diffusione è opera di Wafa Media, che in passato distribuiva video con decapitazioni su Internet.

Uno jihadista è sul corpo di un prigioniero vestito di arancione – l’indumento tipico delle prigioni statunitensi – con le mani legate dietro la schiena. Il terrorista, con un fazzoletto bianco a coprirgli il volto, tiene un coltello in una mano e con l’altra tocca la testa che dovrebbe essere di Francesco. Perché non ci siano dubbi, a fianco della testa c’è scritto “Jorge Mario Bergoglio”, il nome del Papa.

Sullo sfondo figurano un paesaggio urbano e una camionetta con gli jihadisti con l’ormai famosa bandiera nera dell’ISIS.

Denunciato per l’Occidente dal SITE Intel Group, che monitora le attività terroristiche, il fotomontaggio rimanda a immagini simili con i volti dei calciatori Neymar e Messi.

Sconfitto in Siria e in Iraq, lo Stato Islamico, che vede il suo califfato avvicinarsi alla fine, cerca spazio sui media tentando di mostrare che la sua organizzazione terroristica non è giunta al capolinea.

L’appello negli ultimi mesi è stato soprattutto per far sì che i simpatizzanti dello Stato Islamico mettessero in atto attacchi da “lupo solitario”, specialmente in Europa e negli Stati Uniti.

La settimana scorsa Wafa Media ha pubblicato un manifesto su cui si legge “Lo Spettro del Terrorismo”. Il testo, in inglese, afferma: “Pagherete un prezzo molto caro per la vostra guerra contro l’islam. Vendicheremo il sangue dei musulmani sulla vostra terra, uccideremo i giovani e faremo assistere i più vecchi”.

L’esperto in islamismo Robert Spencer ha lanciato il libro Infidel’s Guide to ISIS [La guida dell’infedele per comprendere lo Stato Islamico], in cui mostra perché le minacce al Papa fanno parte della strategia dell’ISIS fin dalla sua fondazione.

Secondo Spencer, “l’ISIS lavora con un calendario secondo il quale verso il 2025 si verificherà l’Armageddon, la lotta finale tra il bene e il male, o tra i musulmani e i non musulmani”. Gli jihadisti credono che la conquista di Roma dovrebbe avvenire entro il 2020. L’esecuzione del Papa sarebbe una prova che l’islamismo prevale sul cristianesimo, simboleggiato dal leader del Vaticano.

Eruditi musulmani dicono che Maometto ha profetizzato che le due grandi città romane della sua epoca, Roma e Costantinopoli, sarebbero state conquistate. L’antica Costantinopoli oggi si chiama Istanbul ed è già una città musulmana.

Con informazioni di Jihad Watch.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
daeshisispapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
3
MEDJUGORJE
Gelsomino Del Guercio
L’inviato del Papa: l’applauso dopo l’Adorazion...
4
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
7
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni