Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Posso mettere fine al mio matrimonio perché “sento” che l’amore è finito?

Shutterstock
Condividi

Sentire toglie spazio alla riflessione, e l’amore come atto di volontà perde il suo significato autentico

E allora, se nel vostro matrimonio state vivendo qualcosa di simile vi invito a riflettere e a ricordare cos’è l’amore: un atto di volontà.

Ciò vuol dire che dovete scegliere di amare, che lo sentiate o no, che ne abbiate voglia o meno. Non potete basare il vostro matrimonio né vivere un impegno di questa portata lasciandovi trasportare dal “sentire”, perché ho un’altra notizia da darvi: a volte l’amore non si “sente”.

Cosa serve per ravvivare la fiamma dell’amore che vi ha unito un giorno?

Individuate le mancanze e fate i cambiamenti e gli aggiustamenti necessari. Cercate aiuto professionale e optate per chi scommette su un matrimonio per tutta la vita.

L’amore “per sempre” esiste, è reale. Raggiungerlo dipende da voi e dal vostro coniuge. Ricordate che amare è un’arte che si impara amando e che cerca il bene dell’altro.

Non gettate la spugna e reinventate il vostro matrimonio. Si può!

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni