Aleteia
mercoledì 21 Ottobre |
Santa Maria Bertilla Boscardin
News

Un ABC del disturbo ossessivo-compulsivo

Dmytro Zinkevych - Shutterstock

Javier Fiz Pérez - pubblicato il 02/11/17

Sintomi, diagnosi, cura e aspettative collegati a questo disturbo mentale

Il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) è un tipo di disturbo mentale d’ansia in cui le persone hanno pensieri, sentimenti, idee, sensazioni (ossessioni) e comportamenti ripetitivi e indesiderabili che le spingono a fare qualcosa in continuazione (compulsioni).

Spesso la persona si comporta in un certo modo per liberarsi dai pensieri ossessivi, ma questo offre sollievo solo a breve termine, visto che non mettere in atto i rituali ossessivi può provocare enorme ansia e sofferenza.

Cause

Non si conosce la causa esatta del disturbo ossessivo-compulsivo. I fattori che possono influire includono lesioni alla testa, infezioni e funzionamento anormale di certe zone del cervello. I geni (precedenti familiari) sembrano giocare un ruolo importante.

I genitori e i professori sono figure che potrebbero riconoscere i sintomi del DOC nei bambini. La maggior parte delle persone riceve una diagnosi verso i 19-20 anni, ma alcune non mostrano sintomi fino a 30 anni.

Sintomi

Le persone affette da DOC hanno pensieri, impulsi o immagini mentali ripetitivi che provocano ansia, chiamati ossessioni.

Alcuni esempi sono:

– Pensieri “proibiti” ripetitivi collegati al sesso, alla religione o al danneggiare se stessi o gli altri.

– La necessità che ci sia sempre ordine e una paura eccessiva della sporcizia.

– Comportamenti ripetitivi in risposta ai loro pensieri e alle loro ossessioni: verificare continuamente le azioni, ordinare le cose in un certo modo, lavarsi le mani molte volte per evitare infezioni…

– Dedicare almeno un’ora al giorno a questi pensieri o comportamenti, creandosi problemi nella vita quotidiana per via di questi rituali.

– Disturbi da tic, come sbattere gli occhi, smorfie facciali, stringere le spalle, scuotere la testa, schiarirsi la gola, fare rumosi di inalazione o grugnire ripetutamente.

Modi per diagnosticarlo

Il modo più raccomandato per identificare questo tipo di disturbi è parlare con la persona e i suoi familiari per formalizzare una diagnosi.

Si raccomanda anche un esame fisico per scartare cause fisiche, e una valutazione psichiatrica per escludere altri disturbi mentali.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
disturbo ossessivo compulsivomalattia
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni