Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 02 Marzo |
Beata Giovanna Maria Bonomo
home iconStile di vita
line break icon

Prima uomini, poi santi!

Shutterstock

CristianaMente - pubblicato il 31/10/17

Perché la Grazia (soprannaturale) presuppone sempre l'umano. Non è forse già una grazia la nostra natura?

Tutta la Scrittura è centrata sul dono dell’incarnazione: Dio si fa uomo perché l’uomo si faccia Dio. Questo mistero d’amore rimane ora come allora, di difficile comprensione per chi vive in fuga da sé. Il Regno dei Cieli (già e non ancora) passa per il presente (qui ed ora)! Senza l’apporto della tua storia, del tuo passato (lì ed allora) la fede rischia di diventare una fuga dal reale, un’astrazione disincarnata alternativa a una deludente realtà.

Questo ci porta ad una domanda: La nostra è una fede dinamica, viva, che va a sanare il nostro passato, che porta a compimento il nostro presente o una “pia religione” statica, stereotipata, in casi limite persino “alienante”, basata sull’osservanza maniacale di precetti e regole ma che trascura l’umano?

La Grazia presuppone l’umano

Quando sul monte Dio rivela il suo nome: Ehyeh ʾAšer ʾEhyeh Io Sono Colui Che E’, Che Era, E che Sempre Sarà, si pone in una Relazione triplice con l’uomo che tocca passato, presente e futuro. Qualcosa di Sanante, Strutturante, Sperante. Che non inscatola la persona, non la chiude in sé stessa, ma la guida verso una Pluralità.
E’ importante notare che lo Spirito non crea ex-nihilo, da zero, ma porta a compimento l’esistente.

La Spiritualità deve necessariamente poggiare sull’umano, altrimenti cade nel vuoto, è sorretta dal nulla. Pensiamo a tutti quei percorsi spiritualizzati devianti, che riducono tutto alla presunta volontà di Dio, tralasciando quella del fedele, così da generare conflitti interni alla persona. “Io ti ho posto davanti la vita e la morte, la benedizione e la maledizione; scegli…” (Deuteronomio 30,19) 


DONNA SORRIDENTE VISO

Leggi anche:
Se preghi Dio perché cambi la tua situazione, forse stai sbagliando preghiera

C’è sempre una scelta che ogni uomo deve compiere: Si o No, Male o Bene, ma questa non deve mai essere imposta. La dittatura del bene è la suprema espressione del male!

L’uomo ha bisogno di sentirsi amato, compreso, rispettato, solo in un secondo momento arato e seminato, nel pieno rispetto dei suoi tempi, aspettandone i frutti. Non dobbiamo clonare fedeli imponendo loro una metodologia, dobbiamo formare persone amandole!

  • 1
  • 2
Tags:
grazia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Sanctuary of Merciful Love
Bret Thoman, OFS
Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
Philip Kosloski
Perché i cattolici non mangiano carne i venerdì di Quaresima?
4
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
POPE FRANCIS AUDIENCE
Ary Waldir Ramos Díaz
Perché dobbiamo fare il segno della croce nei momenti di pericolo...
7
Communion
Claudio De Castro
Comunione: si ha tra le mani il Figlio di Dio, e serve rispetto
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni