Aleteia
venerdì 23 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Spiritualità

Non accontentarti di una pace apparente, preparati al conflitto!

Shutterstock

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 26/10/17

Il commento al Vangelo di oggi di don Luigi Maria Epicoco

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Sono venuto a gettare fuoco sulla terra, e quanto vorrei che fosse già acceso! Ho un battesimo nel quale sarò battezzato, e come sono angosciato finché non sia compiuto!
Pensate che io sia venuto a portare pace sulla terra? No, io vi dico, ma divisione. D’ora innanzi, se in una famiglia vi sono cinque persone, saranno divisi tre contro due e due contro tre; si divideranno padre contro figlio e figlio contro padre, madre contro figlia e figlia contro madre, suocera contro nuora e nuora contro suocera». (Luca 12, 49-53)

Ci sono due tipi di pace. Una è semplicemente quiete, assenza di conflitto, ed è quella pace che nasce dal rinuniciare a fare qualsiasi impresa per paura di dover combattere, stancarsi, sporcarsi le mani; questa pace è solo apparente perchè nasce dalla scelta di non voler vivere ma semplicemente sopravvivere. La seconda pace invece è una meta da raggiungere e passa attraverso tutto il fuoco delle scelte, del viaggio, della battaglia. E’ la pace di chi vuole vivere la propria vita sino in fondo senza rinunciare alla verità, alla giustizia, all’amore. E per amore di questa pace a volte si mettono in discussione anche i rapporti più stretti, perchè quando si ama davvero, quando si vive davvero non si accettano più rapporti preconfezionati; nasce in noi l’esigenza di stabilire con queste persone un rapporto di verità che ha come fine il diventare noi stessi. E non c’è mamma o papà che tengano, non c’è fratello o sorella che tengano, non c’è figlio o figlia che tengano. Gesù non vuole lo scontro ma vuole una comunione più profonda, e molto spesso per costruire questa comunione più profonda dobbiamo mettere in discussione la pace apparente che c’era prima. Se non accettassimo questo fuoco allora rischieremmo di accontentarci e di continuare a fingere di essere quello che gli altri vogliono ma così non diventeremo mai noi stessi.

#dalvangelodioggi

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
vangelo
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
i.Media per Aleteia
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa su coppie gay: serve una "legge di co...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOMAN, NECKLACE, GOLD
Annalisa Teggi
Disoccupata con 4 figli paga il medico con un...
Gelsomino Del Guercio
6 frasi di Papa Francesco sulle persone omose...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni