Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!
Aleteia

5 attrici hollywoodiane di successo scartate perché “non abbastanza”…

Condividi

…belle, alte, intelligenti. Ma ora lo raccontano con un Oscar in mano

Eppure ciò che salta di più all’occhio di questo e altri episodi non è tanto la bruttezza (quasi mai pervenuta) delle attrici ma l’arroganza di chi seleziona. Certo, chi sceglie deve proprio operare un continuo “tu sì, tu no”. Tu vai bene, tu affatto et cetera.

Ma il rifiuto, il non piacere a qualcuno o a tanti, l’essere giudicati scadenti, sia a ragion veduta sia ingiustamente, fa parte della vita. Anche senza essere aspiranti attori siamo tutti sempre in fila per una specie di casting. Conviene abituarcisi. Come?

Accettando che sia proprio così, ma smettendo di considerare i riconoscimenti, le valutazioni esterne come unica fonte di refrigerio per la nostra sete di autostima.

E quindi, che fare?

Vivere i rifiuti come salutare mortificazione,

Farsi due lacrimucce,

Farsi due, tre grasse risate,

Fare tesoro delle critiche fondate e abbandonare lungo la via quelle infondate,

Allenarsi tenacemente come la maestra Ancilla e la sua piccola emula Isabella.

E infine attingere là. Sì. Dobbiamo ricordarci che siamo l’unica creatura creata per sé stessa. E uscire dal mercato degli schiavi dove ci guardiamo dentatura, rughe, tono muscolare, peso…e ci compriamo e vendiamo.

Non vi sentite fissati anche voi? Ma sì. Da quello sguardo…

Quello di chi vi ama davvero. Infatti quando esco dal confessionale, o prego, o faccio la Comunione mi ricordo di come siamo tutti, veramente, definitivamente, guardati.

A Consuelo Cordoba, la giovane colombiana sfregiata con l’acido dal marito 17 anni fa,  lo avrà ricordato Papa Francesco quando le ha detto: “sei bella e coraggiosa”.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni