Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 06 Dicembre |
Beato Filippo Rinaldi
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

10 consigli per preparare al meglio la “Domenica della Parola”

Shutterstock

Gelsomino Del Guercio - Aleteia Italia - pubblicato il 21/07/17

Il 24 settembre è una giornata dedicata alla Bibbia. Dal team alla comunicazione. Organizzatela così

Il 24 settembre la prima “Domenica della Parola“, giornata dedicata alla Bibbia. A promuoverla Paolini e Comunità di Sant’Egidio.

Non è una domenica come le altre e per arrivare “preparati” a questo appuntamento ecco alcuni consigli che possono tornare utili alle parrocchie che la organizzano.

Perché sia ben vissuta, è necessario predisporre i cuori e annunciarla per tempo, evitando di improvvisare questo momento celebrativo e di festa, come consiglia il sussidio liturgico-pastorale “La Domenica della Parole” (edizioni San Paolo).

1) IL TEAM ORGANIZZATIVO

Il primo passo da fare è quello di costituire un gruppo di persone a cui affidare il coordinamento della Domenica. Questi, d’accordo con il parroco o chi per lui, dovranno: fissare il programma nel dettaglio; scegliere le persone da coinvolgere e invitare; individuare modalità adatte per stimolare il coinvolgimento della gente, soprattutto i più giovani, favorendo la lettura e la diffusione della Bibbia; preventivare eventuali spese e individuare vie per coprirle.

Il lavoro, se ben fatto, non sarà poco. Sarà bene quindi suddividerlo determinando a chi debbano essere affidati i singoli incarichi, perché ognuno se ne senta responsabile.

2) I CINQUE “INCARICATI”

Tra le figure irrinunciabili: l’incaricato di tutto il materiale informativo; l’incaricato per la promozione dell’iniziativa e per il coinvolgimento delle fasce più difficili da raggiungere; l’incaricato dei luoghi della carità: ospedali, case di cura, carceri, case di accoglienza, associazioni caritative; l’incaricato della creatività per l’organizzazione di iniziative particolari: concorsi, giochi, staffette, quiz; l’incaricato degli spettacoli: cinema, musica, arte, drammatizzazioni.




Leggi anche:
Decalogo per leggere la Bibbia con profitto

3) OLTRE CHIESA E ORATORI

Un altro passo è quello di pensare alla Domenica della Parola non solo come un’iniziativa ecclesiale e comunitaria, ma come una festa destinata ad andare oltre le mura della Chiesa e degli oratori. La Bibbia è un testo di alto valore culturale e sociale, storico e artistico, morale e umano capace di interpellare ogni categoria di persone, anche quanti si definiscono non credenti.

4) AUTORITA’

Dove è possibile, sarebbe opportuno interessare anche le autorità civili. La loro partecipazione potrebbe essere di stimolo a quanti non si vogliono interessare di “quanto sa di Chiesa”. Tale coinvolgimento è un messaggio indiretto che l’iniziativa è un bene per tutti.

5) CHI NON PUO’ MANCARE

Occorre pertanto prepararsi spiritualmente alla festa, pregando e facendo pregare per la sua buona riuscita. Si chieda in tal senso la collaborazione degli Istituti religiosi, maschili e femminili, di clausura in particolare, dei piccoli, degli ammalati, dei gruppi di preghiera. Nella settimana che precede si può pregare insieme un’invocazione preparata per l’occasione.


christian man hand praying

Leggi anche:
15 potenti versi della Bibbia per affrontare le sfide di ogni giorno

  • 1
  • 2
Tags:
bibbiadomenica della parolaliturgia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni