Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 08 Febbraio |
Beata Giuseppina Bakhita
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

10 consigli per preparare al meglio la “Domenica della Parola”

Czy wiesz, że Biblia też pisze o dżihadzie?

Shutterstock

Gelsomino Del Guercio - Aleteia Italia - pubblicato il 21/07/17

Il 24 settembre è una giornata dedicata alla Bibbia. Dal team alla comunicazione. Organizzatela così

Il 24 settembre la prima “Domenica della Parola“, giornata dedicata alla Bibbia. A promuoverla Paolini e Comunità di Sant’Egidio.

Non è una domenica come le altre e per arrivare “preparati” a questo appuntamento ecco alcuni consigli che possono tornare utili alle parrocchie che la organizzano.

Perché sia ben vissuta, è necessario predisporre i cuori e annunciarla per tempo, evitando di improvvisare questo momento celebrativo e di festa, come consiglia il sussidio liturgico-pastorale “La Domenica della Parole” (edizioni San Paolo).

1) IL TEAM ORGANIZZATIVO

Il primo passo da fare è quello di costituire un gruppo di persone a cui affidare il coordinamento della Domenica. Questi, d’accordo con il parroco o chi per lui, dovranno: fissare il programma nel dettaglio; scegliere le persone da coinvolgere e invitare; individuare modalità adatte per stimolare il coinvolgimento della gente, soprattutto i più giovani, favorendo la lettura e la diffusione della Bibbia; preventivare eventuali spese e individuare vie per coprirle.

Il lavoro, se ben fatto, non sarà poco. Sarà bene quindi suddividerlo determinando a chi debbano essere affidati i singoli incarichi, perché ognuno se ne senta responsabile.

2) I CINQUE “INCARICATI”

Tra le figure irrinunciabili: l’incaricato di tutto il materiale informativo; l’incaricato per la promozione dell’iniziativa e per il coinvolgimento delle fasce più difficili da raggiungere; l’incaricato dei luoghi della carità: ospedali, case di cura, carceri, case di accoglienza, associazioni caritative; l’incaricato della creatività per l’organizzazione di iniziative particolari: concorsi, giochi, staffette, quiz; l’incaricato degli spettacoli: cinema, musica, arte, drammatizzazioni.




Leggi anche:
Decalogo per leggere la Bibbia con profitto

3) OLTRE CHIESA E ORATORI

Un altro passo è quello di pensare alla Domenica della Parola non solo come un’iniziativa ecclesiale e comunitaria, ma come una festa destinata ad andare oltre le mura della Chiesa e degli oratori. La Bibbia è un testo di alto valore culturale e sociale, storico e artistico, morale e umano capace di interpellare ogni categoria di persone, anche quanti si definiscono non credenti.

4) AUTORITA’

Dove è possibile, sarebbe opportuno interessare anche le autorità civili. La loro partecipazione potrebbe essere di stimolo a quanti non si vogliono interessare di “quanto sa di Chiesa”. Tale coinvolgimento è un messaggio indiretto che l’iniziativa è un bene per tutti.

5) CHI NON PUO’ MANCARE

Occorre pertanto prepararsi spiritualmente alla festa, pregando e facendo pregare per la sua buona riuscita. Si chieda in tal senso la collaborazione degli Istituti religiosi, maschili e femminili, di clausura in particolare, dei piccoli, degli ammalati, dei gruppi di preghiera. Nella settimana che precede si può pregare insieme un’invocazione preparata per l’occasione.


UOMO PREGA ALL'ALBA

Leggi anche:
15 potenti versi della Bibbia per affrontare le sfide di ogni giorno

6) TRE REGOLE PER LA COMUNICAZIONE

Negli avvisi alla comunità si cominci ad annunciare la cosa almeno un mese prima, chiedendo preghiera per il buon esito della Domenica della Parola e facendone percepire l’importanza.

La comunicazione è determinante. Nell’organizzarla occorre tenere presente che non si promuove solo un’iniziativa tra le tante, ma che ci si sta dedicando a far comprendere l’importanza e il valore della Parola di Dio, sorgente della vita cristiana. La promozione va fatta: a voce; per iscritto: dal volantino, al bollettino parrocchiale, dai poster agli inviti sui social media (facebook, twitter, whatsapp…); con un logo.

7) UNA BIBBIA GRANDE

Sarebbe auspicabile che in occasione della Domenica della Parola ogni parrocchia e comunità ecclesiale si dotasse di una Bibbia grande (formato liturgico) per la celebrazione. Nelle celebrazioni è importante restituire alla Parola la dignità e l’attenzione che le spettano: sia intronizzando e incensando la Scrittura, sia proponendo al termine della celebrazione un rito di consegna della Bibbia.

8) UN’ORA DI LETTURA ORANTE

In Chiesa o in altro luogo adatto si può vivere, in preparazione della giornata, un momento di lettura orante o di lectio della Parola di Dio. Si tratta di un momento di preghiera della durata massima di un’ora, in cui la Parola di Dio è protagonista, non le parole di chi presiede o di chi vi partecipa.




Leggi anche:
5 principi fondamentali di guarigione interiore che ci insegna la Bibbia

9) QUIZ E MARATONE

Per animare la giornata si possono organizzare quiz a squadre con domande relative a persone e fatti presenti nella Bibbia. In genere sono di impatto anche le maratone bibliche, esperienze di lettura continua a tappe di un intero libro biblico, toccando e coinvolgendo i diversi punti della parrocchia e facendo seguire ai momenti di lettura un momento di condivisione fraterna (un caffè, uno spuntino, una bevanda…).

10) DRAMMATIZZAZIONI E RIFLESSIONI

Aiutano la riflessione sulla Bibbia e la percezione della sua ricchezza anche i percorsi di drammatizzazione dei testi: si tratta di leggere i brani che riportano alcune scene rimaste in sospeso nella narrazione (si pensi, per esempio, alla finale di alcune parabole come quella del buon samaritano, del padre misericordioso… o al “domani” di alcuni episodi del Vangelo come l’incontro con il giovane ricco, con la peccatrice, con Nicodemo…) e ipotizzarne una possibile conclusione, chiedendo poi ai presenti un feedback e un’eventuale diversa ricostruzione delle scene.

Munirsi di pennarelli colorati e di una foglio bianco, lungo quanto una via della parrocchia (resa per l’occasione area pedonale), e trasformare l’enorme striscione bianco in un papiro che racconta a colori, la storia della Bibbia, grazie al contributi di molteplici mani, diversi colori, svariate sensibilità, differenti tecniche.

Tags:
bibbiadomenica della parolaliturgia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Daily prayer
And today we celebrate...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
See More
Newsletter
Get Aleteia delivered to your inbox. Subscribe here.