Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 04 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Decalogo per leggere la Bibbia con profitto

Public Domain

El Observador - pubblicato il 04/02/16

Invocare lo Spirito Santo prima di iniziare a leggerla e alla fine rendere grazie

di Mario De Gasperín Gasperín, vescovo di Querétaro (Messico)

1. Non credere mai che siamo i primi ad aver letto la Sacra Scrittura. Molti, moltissimi nel corso dei secoli l’hanno letta, meditata, vissuta, trasmessa. I migliori interpreti della Bibbia sono i santi.

2. La Scrittura è il libro della comunità ecclesiale. La nostra lettura, anche se è effettuata da soli, non potrà mai essere “solitaria”. Per leggerla con profitto, bisogna inserirsi nella grande corrente ecclesiale condotta e guidata dallo Spirito Santo.

3. La Bibbia è “Qualcuno”. Per questo si legge e si celebra allo stesso tempo. La lettura migliore della Bibbia è quella che si fa nella Liturgia.

4. Il centro della Sacra Scrittura è Cristo; per questo, tutto dev’essere letto sotto lo sguardo di Cristo e compiuto in Cristo. Cristo è la chiave interpretativa della Sacra Scrittura.

5. Non dimenticare mai che nella Bibbia troviamo fatti e detti, opere e parole intimamente uniti gli uni agli altri; le parole annunciano e illuminano i fatti, e i fatti realizzano e confermano le parole.

6. Un modo pratico e fruttuoso di leggere la Scrittura è iniziare con i santi Vangeli, proseguire con gli Atti e le Lettere e inframmezzarli con qualche libro dell’Antico Testamento: Genesi, Esodo, Giudici, Samuele… Non voler leggere di corsa il libro del Levitico, ad esempio. I Salmi devono essere il libro di preghiera dei gruppi biblici. I profeti sono l’anima dell’Antico Testamento, e bisogna dedicare loro un’attenzione speciale.

7. La Bibbia si conquista come la città di Gerico: accerchiandola. Per questo, è bene leggere i passi paralleli (un testo chiarisce l’altro, come ha detto Sant’Agostino: “L’Antico Testamento è evidente nel Nuovo, e il Nuovo è latente nell’Antico”).

8. La Bibbia dev’essere letta e meditata con lo stesso Spirito con cui è stata scritta. Lo Spirito Santo è il suo autore principale e il suo principale interprete. Bisogna invocarlo sempre prima di iniziare a leggerla, e rendergli grazie alla fine.

9. La Bibbia non deve mai essere utilizzata per criticare e condannare gli altri.

10. Ogni testo biblico ha un contesto storico in cui si è originato e un contesto letterario in cui è stato scritto. Estrapolare un testo biblico dal suo contesto storico e letterario è un pretesto per manipolare la Parola di Dio. È prendere il nome di Dio invano.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
bibbiadalvangelodioggi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni