Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 03 Dicembre |
Blanca de Castilla
home iconStile di vita
line break icon

Tuo figlio vuole un cane? Sì, ma fagli firmare un contratto!

Flickr.com

Silvia Lucchetti - Aleteia Italia - pubblicato il 11/07/17

Una coppia di amici mi raccontava sorridendo poco tempo fa l’ultima mossa con cui i tre figli avevano chiesto loro di prendere un cane. Ultima e decisiva! Dopo un periodo di: mamma, vorrei tanto un cucciolo!Papà, sarebbe bello avere un cane! I tre fratelli si sono impegnati e hanno scritto una lettera ai genitori. Nel foglio redatto a mano con frasi strampalate e buffe, specificavano che si sarebbero occupati loro del cucciolo e che lo avrebbero trattato bene.

Quando ho letto la vicenda del papà che ha concesso un cane ai familiari solo dopo aver fatto firmare un “Family Dog Contract” mi è venuto da sorridere. Perché nel caso dei miei amici sono stati i figli a tentare di commuovere i genitori con una lettera dolce, piena di errori ortografici e promesse di responsabilità, mentre il post diventato virale su internet e segnalato dall’Huffington Post (9 luglio 2017) riguarda la bizzarra ma utile idea di un padre che compila per i figli un elenco preciso di regole da rispettare per poter fare spazio ad un cane nella loro vita.


Dog Kid

Leggi anche:
Avete mai sentito paragonare l’adozione di un bambino a quella di un cane?

Sottopone il documento a ciascun membro della famiglia che lo firma contento e soddisfatto, aggiungendo punti esclamativi e cuori! Con il nickname rjohnstone13, l’ingegnoso papà ha postato lo scatto che mostra il contratto su Imgur; alcune delle regole recitano così:

Papà non raccoglierà mai la cacca del cane. Mai. Papà ha potere di veto sulla scelta del nome del cane Non ci si riferirà mai al cane come amico o fratello. Tutte le parti concordano che il cane è un cane. Il cane non riceve cibo gourmet o speciale. Tutti le parti concordano che il vecchio cibo per cane va più che bene. Il cane sarà di piccola taglia. Il cane non sbava, non gratta il pavimento. Papà non fa il bagno al cane. Inoltre se ritiene che puzzi i figli lo laveranno entro 24 ore. Il nome del cane non verrà incluso nella cartolina di Natale.
family dog contract drafted by reluctant dad

  • 1
  • 2
Tags:
canefamiglia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MESSA NATALE
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale in sicurezza, i vescovi itali...
Silvia Lucchetti
Remo Girone e la fede ritrovata dopo la malat...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PIAZZA SPAGNA
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco sceglie la prudenza, niente pi...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni