Ricevi Aleteia tutti i giorni
Aleteia

5 dei più incredibili corpi incorrotti di santi

Fred De Noyelle | Godong | Leeimage
Santa Bernadette (1844-1879) "Se la Madonna mi ha scelta è perché ero la più ignorante. Se ne avesse trovata una più ignorante, avrebbe preso lei".
Condividi
Commenta

I corpi di questi santi si sono miracolosamente conservati dopo la morte, preparandoli per la gloria della risurrezione

La decomposizione naturale che si verifica dopo la morte può avvenire più velocemente o più lentamente, a seconda delle circostanze, ma inevitabilmente, come pronuncia il sacerdote nel Mercoledì delle Ceneri (citando il libro della Genesi): “Polvere tu sei e in polvere tornerai”.

Tuttavia, la Chiesa cattolica ha riconosciuto che in rare occasioni alcuni corpi di santi non hanno subito il processo di decomposizione. Questo evento viene considerato miracoloso, ed è più eclatante nei casi in cui il santo è stato sepolto per decenni (o secoli) e il suo corpo resta completamente intatto. Prima della canonizzazione viene sempre controllato il corpo dei santi; e sebbene la decisione finale di canonizzare qualcuno non si basi sull’incorruttibilità, certamente aiuta la causa.

Secondo padre William Saunders, questa incorruttibilità “rimane un segno della santità della vita dell’individuo” e “indica che i resti mortali della persona sono preparati per la gloriosa risurrezione del corpo”.

Ecco cinque notevoli santi che sembrano siano morti ieri, ma che sono stati nell’abbraccio celeste di Dio per molti anni.

Tags:
Santi
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni