Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 24 Giugno |
San Giovanni Battista
home iconFor Her
line break icon

La bellezza femminile nelle ferite dell’anima e del corpo (VIDEO)

©Cristina Penocchio

Paola Belletti - Aleteia - pubblicato il 25/05/17

Il racconto fotografico di 8 donne toccate e rinate dal dolore

«Non sono così! Per questo ho voluto realizzare questo progetto. Perché loro non sono così».

È Cristina che parla. Sono le nove e trenta di un mattino feriale. Siamo sedute al tavolo del suo elegante e caldo soggiorno, a Desenzano del Garda. Dalle finestre, oltre il giardino, l’azzurro del lago promette l’estate. Mi ha appena allungato una tazzina di caffè e ora mi passa fotografie, testi e parole accorate e asciutte insieme.

È una fotografa professionista. Mi affascina profondamente lo sguardo che deve aver maturato dietro un obiettivo (di macchine fotografiche serie e non degli smartphone). Si capisce subito che è un’artista, che le sue opere sono alto artigianato e che non cercano di strapparti un’emozione forte ma superficiale. Perché sono gesta, sono gesti. Sono studium, zelo. Sono semplici perché frutto di un lungo, intenso lavoro. Il risultato di una perizia tecnica e una intelligenza umana che lei quasi custodisce, offre solo se è sicura che non possa subire banalizzazioni.

«Non sono così le donne che hanno subìto interventi». «Così come?» le chiedo.

«Come si vedono di solito rappresentate: con immagini desolanti».

Cicatrici rapinate senza riguardo, buttate sulla carta fotografica come un pezzo di carne sul banco del macellaio. Ringhiere o letti d’ospedale, neri, grigi alle spalle.  Donne sfregiate, le facce tristi e piene di rancore o angoscia. E rughe ostentate, su volti che sembrano dover accusare qualcuno di quello che è toccato loro.

«E non ci sono solo le mastectomie – aggiunge-. Sono tante le ferite che possono toccare ai nostri corpi. Non trovo giusta questa insistenza esclusiva sul cancro al seno».

«Io le conosco davvero alcune donne, parecchie per la verità, che hanno affrontato tumori, interventi, trapianti, menomazioni». Alcune sono vicinissime a lei. Il marito inoltre è un eccellente chirurgo specializzato in patologie al seno.

«Sai una cosa?» – mi dice. «Sono belle».

E pochissimo languide o lacrimose, comprendo da come le racconta. Dalle vite che fanno e dalle prove spesso ravvicinate e crescenti che hanno dovuto affrontare. Sono belle perché si vestono bene, si truccano, non mettono su chili a coprire cose vergognose. Lavorano. Continuano a vivere. Con un’intensità nuova.




Leggi anche:
Il mistero della bellezza femminile fonte d’ispirazione per l’arte

Hanno cicatrici importanti e siccome se le sono guadagnate, insieme ad una nuova profondità, ad una inattesa leggerezza e amore per la vita, sono disposte a mostrarle. Per come sono davvero: preziose.

  • 1
  • 2
Tags:
guarigionekintsugi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
4
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
5
saint paul
Giovanni Marcotullio
La Santa Sede contro il ddl Zan: è caso diplomatico
6
COUPLE GETTING MARRIED
Gelsomino Del Guercio
Il matrimonio si celebra in casa. La svolta della diocesi di Livo...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni