Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Quando le donne che protestavano si sono incontrate con i domenicani… è successo qualcosa di divertente

Condividi

Tutto è iniziato con un piccolo atto di misericordia: i frati hanno invitato i manifestanti a usare i servizi igienici del loro convento

“Gesù Cristo è stato incautamente caritatevole”, mi ha detto un saggio frate dopo che centinaia di persone si sono messe in fila per usare il bagno di un convento domenicano.

Non erano stati predisposti abbastanza servizi igienici per la Marcia delle donne che ha avuto luogo a Washington il giorno dopo l’inaugurazione presidenziale. Ero nel convento domenicano che si trova lungo la strada National Mall, e ho visto che molti manifestanti che cercavano bagno. Notando la loro disperazione, alcuni frati hanno gentilmente lasciato che una decina di manifestanti utilizzassero i bagni pubblici del convento. Ma, inaspettatamente, in poco tempo si creò una fila di centinaia di persone in cerca di sollievo.

Sebbene volessi aiutare chi aveva bisogno, questo piccolo atto di misericordia è diventato per me fonte di ansia. Non solo una grande folla si era riversata nel convento, ma insieme ad essa ci furono anche molte magliette e cappellini con sgradevoli messaggi anti-cattolici: pro-aborto, volgari, alcuni erano addirittura pornografici. Tuttavia, chi indossava queste cose ha avuto la cortesia di coprirle. Il fervore che aveva spinto quelle persone a scendere in piazza non era radicato così profondamente da rendere le persone maleducate verso esseri umani in carne e ossa.


LEGGI ANCHE: Perché una donna pro-choice si è unita a un gruppo di suore per la Marcia per la Vita


Inoltre mi resi conto che non tutti i manifestanti erano mossi dagli stessi motivi. Alcuni di loro semplicemente non volevano che le loro figlie crescessero in un mondo che le maltrattava e le considerava oggetti. E, parlando con molti di loro per un paio d’ore, trovai altri spunti di riflessione molto interessanti. Certamente, in materia di aborto, diversi di loro avevano un’opinione radicalmente opposta alla dottrina della Chiesa; ma riuscii a intavolare con loro un dibattito sugli insegnamenti della Chiesa in merito alla dignità della donna, dei lavoratori e dei poveri, così come l’importanza dell’ambiente.

Fui sorpreso nel vedere alcuni manifestanti che, di loro spontanea volontà, iniziarono a raccogliere dei soldi per la chiesa. Si passarono un cappello (mi fu chiesto di non leggere le scritte cucite sulla parte frontale, e non lo feci). Nel corso di un paio di ore, senza alcun sollecito dai frati, furono donati alla chiesa centinaia di dollari.

Molti rimasero persino affascinati dalla vita religiosa e dagli abiti che indossiamo. C’era una situazione particolare: alcune persone indossano delle magliette con su scritto “Allontanate i vostri rosari dalle mie ovaie”… ed erano proprio accanto ad uomini che portavano rosari attaccati alle loro cinte! Ma questo non impedì a molti di nutrire curiosità su cosa ci abbia portato a vivere una vita dedicata a Cristo.

Trattandosi di un pubblico difficile, pensai di poter parlare loro della santa del giorno, che era (in modo incredibilmente opportuno), Sant’Agnese. Sant’Agnese era una ragazza di 12 anni che morì martire dopo aver rifiutato di sposare un uomo romano, perché spiritualmente già sposata a Gesù Cristo. La storia di una giovane ragazza che resisteva alle autorità romane sembrava aver catturato i cuori di alcuni (una donna ha detto di “aver avuto i brividi” sentendo la storia di Sant’Agnese). Forse non tutti hanno Immediatamente apprezzato la centralità della grazia di Gesù Cristo, ma alcuni potrebbero avere iniziato a considerare il Vangelo in modo più profondo.

Questa esperienza, sebbene certamente molto strana e a tratti imbarazzante, mi ha lasciato con l’impressione che, nonostante le differenze, molte persone hanno un senso di cortesia e generosità che va al di là di ciò che le notizie infiammatorie ci porterebbero a credere. Spesso è possibile trovare un terreno comune su molte questioni, se solo ci prendiamo il tempo di parlare con gli altri.


LEGGI ANCHE: Marcia per la Vita: le immagini che i media non hanno voluto mostrarci


Forse sono troppo ottimista, dato che tutto questo è accaduto soltanto perché quelle persone avevano bisogno di usare il bagno. Ma la forza del Vangelo e dei santi può arrivare davvero lontano.

[Traduzione dall’inglese a cura di Valerio Evangelista]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni