Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 17 Giugno |
Beato Joseph-Marie Cassant
home iconChiesa
line break icon

Buttiglione: “Approfondendo Wojtyla si capisce Amoris laetitia”

النهار

Vatican Insider - pubblicato il 03/02/17

«Sbaglia chi oppone l’esortazione post-sinodale a Veritatis splendor»

di Rocco Buttiglione*

(Di seguito quattro brevi stralci del saggio del filosofo profondo conoscitore della dottrina di Giovanni Paolo II, sotto la foto e in calce è possibile scaricare il pdf del testo completo)

Ci siamo soffermati sulla filosofia di Wojtyła perché pensiamo che essa aiuti a capire il Magistero di S. Giovanni Paolo II più in profondità e ad evitare interpretazioni unilaterali. È nota la battaglia di S. Giovanni Paolo II contro la etica della situazione e, più in generale, contro la nuova teologia morale. Dobbiamo concludere che egli sia stato semplicemente un difensore dell’oggettivismo nell’etica e vada quindi identificato con una posizione tradizionalista? No. Già alla luce di quanto abbiamo detto fino ad ora è chiaro che egli ha proposto una rivoluzione nella teologia morale che avrebbe dovuto superare e ricomprendere in sé la etica della situazione. Questa rivoluzione non è stata compresa ed è stata rigettata da molti teologi moralisti che parlavano a nome della “svolta antropologica nella teologia morale”. Essi si sono opposti all’insegnamento del Papa. La proposta di S.Giovanni Paolo II è stata sostanzialmente rigettata o almeno è rimasta incompresa da parte di molti “tradizionalisti” che hanno visto in essa solo la conferma delle proprie posizioni sulla oggettività dell’etica ma hanno passato sotto silenzio il suo aspetto innovativo. Proprio per questo il Magistero di S.Giovanni Paolo II contiene ancora molte potenzialità inespresse. A me sembra che Papa Francesco con la Esortazione Apostolica postsinodale Amoris Laetitia si situi esattamente sulla linea di queste potenzialità inespresse. (…)

Adesso forse comprendiamo meglio l’approccio di Papa Francesco e l’errore di alcuni dei suoi critici. I critici presuppongono un soggetto cristiano ben formato, in cui le passioni sono interamente soggette alla ragione, che vive in una società che facilita o almeno non ostacola la percezione del giusto ordine dei valori e dei beni morali. Il Papa vede un’umanità dolente, fatta in gran parte di vite danneggiate, alla quale tuttavia bisogna comunicare la lieta novella che Dio li ama e li chiama alla comunione con Lui e con tutti gli uomini. Talvolta questi uomini non sono affatto cristiani e bisogna fare i conti con le loro culture, con l’insieme di valori e di disvalori che sono propri di ciascuna di esse. (…)

Molti critici di Amoris Laetitia la oppongono a Veritatis Splendor. La stessa cosa fanno alcuni presunti sostenitori che la considerano una specie di rivincita della teologia della situazione contro S. Giovanni Paolo II. Sbagliano gli uni e sbagliano gli altri. L’errore nasce dal fatto di non considerare il fatto che Papa Francesco si pone sul terreno non della giustificazione dell’atto ma delle circostanze attenuanti soggettive che diminuiscono la responsabilità dell’agente. Questo è proprio dell’equilibrio dell’etica cattolica e distingue l’etica realista di S.Giovanni Paolo II dell’etica oggettivista di alcuni avversari di Papa Francesco. (…)

Certamente non è cambiato nulla dal punto di vista della teologia del matrimonio. Il Papa non dice, contrariamente a quello che pretendono i più scriteriati dei suoi critici (ed anche qualche suo falso sostenitore): adesso i divorziati risposati sono ammessi alla comunione. Dice se mai che adesso sono ammessi alla confessione. Vadano dal confessore, dicano le loro ragioni, se ne hanno, ed il confessore, insieme con il penitente, valuterà. Ieri i divorziati risposato erano peccatori di tipo particolare, quasi scomunicati (non scomunicati ma anche non ammessi alla comunione a meno che non si impegnassero a vivere “come fratelli e sorelle”). Adesso sono diventati peccatori ordinari. (…)

Qui il testo completo

* Filosofo, politico e accademico italiano, è stato Ministro per due volte, Parlamentare europeo, è profondo conoscitore del pensiero e del magistero di san Giovanni Paolo II

Tags:
amoris laetitiapapa francescosan giovanni paolo ii
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
conduttore rai 1 diventa prete
Gelsomino Del Guercio
Addio al giornalismo: Fabrizio Gatta, il volto noto di Rai1, dive...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
6
ANDREA BOCELLI FATIMA
Paola Belletti
Andrea Bocelli a Fatima: “Maria è il percorso obbligatorio ...
7
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni