Aleteia

5 momenti nella vita di San Giuseppe che vanno quasi al di là dell’immaginazione

Condividi
Commenta

Cosa si provava ad essere lo sposo di Maria?

Da uomo, cerco di immaginare come sia stato affrontare quello che ha dovuto affrontare Giuseppe come marito di Maria. Non è semplice mettersi nei suoi panni. Ecco cinque momenti che mi piace prendere in considerazione:

web-christmas-st-joseph-hugo-van-der-goes-public-domain

1. È stato costretto a metterla sul dorso di un mulo e a farle percorrere 130 chilometri su strade sporche e rocciose fino a Betlemme per il censimento. Lei era quasi giunta alla fine della gravidanza e il viaggio avrà richiesto probabilmente da tre a cinque giorni. Poi, all’arrivo, la moglie è entrata in travaglio. Non c’erano pronto soccorso, cellulari o chiamate al 118, né paramedici… Erano soli.
web-christmas-st-joseph-001-public-domain

2. Si trovava in una città estranea senza amici e non è riuscito a trovare un alloggio. È stato costretto a portare Maria in una stalla sporca e maleodorante, dove lei ha dato alla luce suo figlio, che era il Figlio di Dio. Come uomo, dev’essersi sentito decisamente inadeguato. Gli si dev’essere spezzato il cuore.


LEGGI ANCHE: 12 ragioni per cui pregare San Giuseppe


web-christmas-st-joseph-adam-elsheimer-public-domain

3. Il miracolo della nascita virginale ha avuto luogo e madre e figlio stanno bene, ma poi Giuseppe scopre che il re Erode vuole uccidere il suo bambino. Pensateci. Ha fatto tutti quegli sforzi e ora sa che è stato ordinato ai soldati di trovare suo figlio e di ucciderlo. I soldati cercano lui e la sua famiglia.
web-christmas-st-joseph-edwin-longsden-long-cc

4. Con la sua fede e la fiducia in Dio che lo spingono ad andare avanti, Giuseppe va in Egitto e salva la sua famiglia. L’Egitto distava 480 chilometri, ma grazie a lui la Sacra Famiglia è arrivata sana e salva. Ha salvato non solo il Redentore e probabilmente la sua Beata Madre dalla morte, ma ha fatto il possibile perché fossimo salvati anche tutti noi.
web-christmas-st-joseph-georges-de-la-tour-public-domain

5. Un pensiero finale su questo incredibile personaggio: Giuseppe di Nazareth è stato l’unico uomo mai vissuto che abbia potuto indicare il Figlio di Dio e dire: “Quello è il MIO ragazzo”. Pensateci bene.

San Giuseppe, grazie e prega per tutti noi.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni