Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 18 Settembre |
Roberto Bellarmino
home iconSpiritualità
line break icon

Confessioni di un’ingrata

Dan Taylor-Watt CC

Anna O'Neil - pubblicato il 20/12/16

Mio figlio si è spaventato, ma grazie a Dio nessuno di noi è rimasto ferito. Cinque minuti dopo aver portato mio figlio in un ristorante vicino stava correndo da una parte all’altra facendo amicizia con le cameriere. E io sedevo tremante e pensavo che non avrei mai più dato per scontata la sua salute o la mia, la nostra sicurezza e la mia famiglia.

Una volta passato lo shock, ho perfino iniziato a pensare che la gratitudine sarebbe stata garantita dopo questo incidente. Sarebbe stato più facile che mai ricordare quanto siano fragili le nostre vite e come tutto ciò che abbiamo sia un dono. Dio può dare o prendere qualsiasi cosa, in qualsiasi momento, e il mio compito, “ringraziare sempre e ovunque”, sarebbe stato facile.

Il paradosso è che la gratitudine non è diventata affatto più facile. Il mio cervello ha ricominciato immediatamente a pensare che posso contare su tutto ciò che ho. Mi sono ritrovata a pensare – ancora con schiena e collo doloranti per l’impatto – che dopo tutto gli incidenti non si verificano così spesso, e che non devo preoccuparmi. Il giorno dopo già avevo perso completamente quell’utilissimo senso della fragilità della vita. Ora ho una macchina distrutta e neanche un grammo di crescita spirituale.

Scommetto che è per questo che è davvero “fonte di salvezza” ringraziare Dio. La gratitudine è un duro lavoro. Ci vogliono un grande sforzo e molta vigilanza per ricordare che tutta la stabilità e la pace che potremmo avere sono più temporanee dell’erba di un prato.

La gratitudine ci salva nel senso che ci costringe a riconoscere costantemente la nostra dipendenza totale da Dio. Dobbiamo essere consapevoli che quella dipendenza spezza l’orgoglio, la rabbia, l’invidia e ogni peccato che si forma per un senso di diritto. Non ci è dovuto niente. Tutto è un dono. Se riusciamo a tenerlo a mente siamo più in grado di ricordare che qualsiasi cosa possa andar male nella nostra vita è comunque nostro dovere e fonte di salvezza “ringraziare sempre e ovunque”. La gratitudine è necessaria in un matrimonio, ed è cento volte più necessaria nel nostro rapporto con Dio.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
confessionegratitudine

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
7
EUCHARIST
Philip Kosloski
Preghiere da recitare all’elevazione dell’Ostia a Messa
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni