Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 25 Gennaio |
Conversione di Paolo
home iconStile di vita
line break icon

Come riuscire a chiedere scusa senza esigere il perdono?

Ana Blazic Pavlovic

Suely Buriasco - pubblicato il 17/11/16

Chiedere scusa è un atto che spetta a chi ha sbagliato, perdonare è una scelta dell'altro che dev'essere rispettata

Tutti sbagliamo, e anche senza volerlo finiamo per ferire altre persone. Chiedere scusa è un atto di umiltà, perché dimostra che la persona assume il proprio errore e se ne dispiace. La richiesta di perdono nobilita sempre e denota carattere, senso di giustizia e buona volontà.

L’orgoglio è un grande ostacolo nel cammino dell’armonizzazione e per la costruzione di rapporti sani.

Alcune persone nutrono enormi rimorsi che provocano grande dolore, ma non sono capaci di esternarli e preferiscono allontanarsi. Altre optano per fare come se niente fosse accaduto, agendo con naturalezza nei confronti della persona che hanno offeso, non rispettandone i sentimenti. La difficoltà di assumere un errore è un elemento che distrugge i rapporti, e quindi provoca sempre dolore.

Perché una richiesta di perdono ottenga il risultato sperato è necessario innanzitutto che si tratti di unamanifestazione autentica, ovvero che rappresenti i sentimenti più puri. È poi necessario che non ci si aspetti nulla in cambio, neanche essere scusati. È importante ricordare che chiedere scusa è un atto che spetta a chi ha commesso una mancanza, mentre perdonare è un’opzione dell’altro che dev’essere rispettata.

Anche il modo di esprimersi è essenziale. È meglio parlare poco, perché dilungarsi può far perdere di vista l’obiettivo. Bisogna poi fare molta attenzione a non inventare giustificazioni e a non cercare di distorcere le cose, dicendo ad esempio: “Io ho sbagliato, ma anche tu non ti sei comportato bene con me”. È una richiesta di scuse o il contrario?

Uno studio realizzato presso l’Università dell’Ohio (Stati Uniti) ha indicato alcune azioni fondamentali per far sì che la richiesta di scuse abbia maggiori possibilità di sortire l’effetto sperato: ammettere l’errore, offrirsi di riparare al problema, esprimere un pentimento sincero e ogni volta che sia possibile chiedere scusa di persona, faccia a faccia.

Perché una richiesta di scuse sia autentica, quindi, è fondamentale che la persona sia consapevole di aver sbagliato, desideri sinceramente riparare al suo errore e manifesti un senso di pentimento nei confronti della persona offesa o in qualche modo danneggiata.


LEGGI ANCHE: 7 cose da ricordare quando sembra impossibile perdonare


I benefici di questo comportamento vanno dalla salute mentale a quella fisica, sia per chi chiede perdono che per chi lo offre. Chiedere scusa ci libera dal senso di colpa, e perdonare ci libera dal dolore – entrambe emozioni dal grande potere distruttivo. È stato già verificato in modo così ampio che ormai da molto tempo il perdono ha smesso di essere un elemento solo religioso per diventare anche terapeutico.

Vale la pena di chiedere e offrire il perdono!

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
chiedere scusaerroriperdono
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
6
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni