Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 19 Gennaio |
Santi Mario e Famiglia
home iconChiesa
line break icon

Lezioni da un ragazzo che sarà canonizzato

Public Domain

padre Robert McTeigue, SJ - pubblicato il 12/10/16

Cos'è successo a José Sánchez del Río, il martire 14enne della Guerra Cristera, per farlo diventare santo?

“Cosa vuoi fare da grande?” Quando avevo 7 anni rispondevo: “Voglio essere il proprietario di un negozio di gastronomia e creare il panino perfetto!” (mi ci è voluto molto tempo per trovare una risposta migliore).

A tutti noi da piccoli è stata posta questa domanda, e la maggior parte di noi l’ha posta ai bambini. Quante volte abbiamo sentito la risposta: “Voglio essere santo!”? Scommetto non molte…

Innumerevoli genitori, educatori, istituzioni e “aiutanti” di ogni tipo impiegano sforzi e risorse apparentemente senza fine per dire ai bambini “Potete diventare ciò che volete!”, ma chi di loro dice “Prima di tutto dovreste diventare santi!”? Leon Bloy una volta ha scritto che “l’unica vera tristezza, l’unico vero fallimento, l’unica grande tragedia nella vita è non diventare santi”. Ci crediamo davvero? Non penso, perché se così fosse lo insegneremmo ai nostri bambini. E, cosa più importante, se ci credessimo lo insegneremmo con il nostro esempio.

Penso a queste cose sapendo che domenica 16 ottobre la Chiesa celebrerà la canonizzazione di José Sánchez del Río, un 14enne martire della Guerra Cristera, durante la quale la Chiesa subì un’atroce persecuzione da parte del Governo nel Messico degli anni Venti del Novecento. Quando rifiutò di rinunciare a Cristo, gli uomini che lo avevano catturato lo torturarono e gli diedero un’ultima possibilità di bestemmiare, ma lui replicò: “Viva Cristo Re e Santa Maria di Guadalupe!” Venne ripetutamente accoltellato, e poi finito a colpi di arma da fuoco. Testimoni oculari dicono che disegnò una croce nel fango, la baciò e morì.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
canonizzazioneguerra cristeramartiremessico
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
2
LEANDRO LOREDO
Esteban Pittaro
Morire con un sorriso, seminando santità anche in ospedale
3
Gelsomino Del Guercio
Il viaggio nell’Aldilà di Gloria Polo: Gesù mi ha mostrato il “Li...
4
PIENIĄDZE ZA MSZĘ
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Stipendio dei preti, quanto guadagnano? Quei ...
5
Papa Giovanni Paolo II
Philip Kosloski
La formula di San Giovanni Paolo II per sconfiggere il male nel m...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
ST JOSEPH,THE WORKER CARPENTER, JESUS,CHILDHOOD OF CHRIST
Philip Kosloski
L'antica preghiera a San Giuseppe che non ha mai fallito
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni