Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 08 Marzo |
San Giovanni di Dio
home iconNews
line break icon

5 errori che rovinano la comunicazione della Chiesa

don Alessandro Palermo - pubblicato il 26/07/16

… e che, soprattutto, bloccano la potenzialità della Parola: «il Vangelo parla di un seme che, una volta seminato, cresce da sé anche quando l’agricoltore dorme (Mc 4,26-29). La Chiesa deve accettare questa libertà inafferrabile della Parola, che è efficace a suo modo, e in forme molto diverse, tali da sfuggire spesso le nostre previsioni e rompere i nostri schemi» Papa Francesco, Evangelii gaudium 22.

1) …convincersi che l’efficacia pastorale scaturisca dall’aggiornamento degli strumenti e dall’acquisto e utilizzo dei migliori dispositivi; che la comunicazione della Chiesa sia una questione esclusivamente strumentale e tecnologica.

2) …ritenere che il successo della comunicazione dipenda da una sorta di gratificazione digitale:dal raggiungimento di 5000 like, dal numero di retweet e condivisioni dei contenuti pubblicati,dalla quantità di visualizzazioni ai nostri post o messaggi condivisi. La Chiesa e il Vangelo non vivono di queste logiche.

get-more-likes

3) …fare comunicazione imitando i modelli comunicativi del momento, come quelli dei programmi televisivi, dimenticando che per comunicare il Vangelo e per testimoniare la fede,l’unico modello comunicativo è quello di Gesù, libero da ogni fine economico, manipolatorio e nichilistico.

4) …riuscire a informare puntualmente tutti gli eventi pastorali senza trasmettere, però, un filo logico che permetta all’altro che ascolta di intuire un significato, un messaggio per la sua vita. Bisogna, pertanto, imparare a raccontare più che informare.

5) …elaborare la comunicazione (istituzionale e pastorale) non tenendo conto dello Spirito Santo e illudendosi, così, di riuscire a comunicare il vangelo e la Chiesa. La Chiesa vive di Spirito Santo, le parole, quindi, se son prive della Sua presenza non comunicheranno nulla di nuovo.

Alessandro Palermo (amandil5)

Tags:
chiesa cattolicacomunicazionereti socialisocial networkstile pastorale
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
3
MAN, DARKNESS, FACE
Annalisa Teggi
Quando al diavolo scappò detto cosa può davvero fare la preghiera
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
6
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
7
Paola Belletti
Laura Magli, giornalista Mediaset: “Mi sento così amata dal...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni