Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 06 Dicembre |
Beato Filippo Rinaldi
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Sui sacramenti, papa Francesco tende una mano ai divorziati risposati

Shutterstock/IVASHstudio

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 08/04/16

Nell'esortazione "Amoris Laetitia" si affida al discernimento per valutare quali forme di esclusione possono essere superate

Non nomina mai direttamente il sacramento dell’Eucaristia. Ma Papa Francesco, ancora più che in passato, tende la mano alle persone divorziate risposate civilmente. Lo fa senza annunciare “sconti”, ma chiedendo ai presbiteri un impegno concreto affinché un cammino di solido discernimento spirituale accompagni la vita del divorziato che ha deciso di rilanciare la propria esistenza con una nuova unione.

APERTURE LITURGICHE E PASTORALI

Nell’esortazione apostolica “Amoris Laetitie, il pontefice inserisce questi casi nelle “situazioni irregolari” che tiene in esame (parla non solo di divorziati risposati civilmente ma anche di divorziati che hanno avviato una nuova convivenza).

«La loro partecipazione può esprimersi in diversi servizi ecclesiali – dice Francesco – occorre perciò discernere quali delle diverse forme di esclusione attualmente praticate in ambito liturgico, pastorale, educativo e istituzionale possano essere superate».

“SONO MEMBRA VIVE, NON SCOMUNICATI”

Queste persone «non solo non devono sentirsi scomunicati, ma possono vivere e maturare come membra vive della Chiesa, sentendola come una madre che li accoglie sempre, si prende cura di loro con affetto e li incoraggia nel cammino della vita e del Vangelo».

E’ importante «far sentire che sono parte della Chiesa, che “non sono scomunicati” e non sono trattati come tali, perché formano sempre la comunione ecclesiale (…). Prendersi cura di loro non è per la comunità cristiana un indebolimento della sua fede e della sua testimonianza circa l’indissolubilità matrimoniale, anzi essa esprime proprio in questa cura la sua carità».

Come concretamente mettere in pratica le indicazioni di Papa Francesco sui divorziati che hanno intrapreso una nuova unione? Nell’esortazione si prefigurano due piani differenti e molto attinenti a casi concreti. Vediamoli.

IL PIANO GIURIDICO

Un gran numero di Padri, ragiona Francesco, richiamando la Relatio finalis del Sinodo,ha sottolineato la necessità di rendere più accessibili ed agili, possibilmente del tutto gratuite, le procedure per il riconoscimento dei casi di nullità”.

  • 1
  • 2
Tags:
amoris laetitiadivorziati risposatipapa francescosacramenti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni