Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 27 Novembre |
Prima domenica d'Avvento
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Le 6 frasi da non dire a chi soffre di depressione

worried

Antonio Guillem

Psiconlinews - pubblicato il 08/04/16

È molto importante essere cauti quando si dice qualcosa a chi sta attraversando una crisi depressiva

di Carolina Santos

Ho deciso di scrivere sulle principali cose che la gente dice a chi soffre di depressione. Cose buone? Niente affatto. Sono frasi che mi irritano in modo particolare e che, invece di aiutare, tendono ad affossarmi ulteriormente, consolidando sempre più i miei sentimenti negativi nei confronti di me stessa e della mia vita.

Non giudico chi non comprende la malattia, dal momento che soltanto chi prova questo dolore è in grado di comprenderla. Ma voglio mettere enfasi sull’importanza di essere cauti su quello che viene detto a qualcuno che è in crisi.

Io stessa mi sono sentita dire “non sai come vivere” da un amico caro, e questo non ha fatto altro che turbarmi di più e spingermi ulteriormente a farla finita, perché ero infatti convinta che non fossi capace di nulla, che fossi semplicemente un errore e che non sarei mai dovuta nascere.

Fortunatamente oggi non mi sento più così e riconosco di essere stata ingannata. E spero che anche voi possiate un giorno superare tutto questo, come ho fatto io (QUI invece vi consigliamo 9 modi per aiutare un vostro amico che soffre di depressione).

1. “Ci sono persone che stanno peggio di te”

Credo che questa sia la peggiore di tutte, l’ho sentita innumerevoli volte. L’intenzione è di far vedere il buono che c’è nella vita dell’altro e fargli comprendere che ci sono persone in situazioni molto peggiori. Ma con chi ha la depressione si ottiene l’effetto opposto; ci si sente infatti peggio, perché dilaniati dal senso di colpa di soffrire per la propria vita quando ci sono persone che soffrono di più, per ragioni differenti.

2. “È tutto nella tua testa”

Di solito questa frase viene accompagnata da un “devi dominare i tuoi pensieri”. Come se questo, da solo, potesse eliminare il nostro desiderio di scomparire dalla faccia della terra. Il dolore che prova un individuo affetto da depressione è peggiore del dolore fisico di un taglio sulla pelle. Quindi mai dire che c’è soltanto qualcosa nella testa di una persona, perché questa avrà la percezione che i propri sentimenti sono disprezzati, sentendosi sempre peggio.

LEGGI ANCHE: 8 sintomi fisici della depressione

3. “Vuoi solo attirare attenzione”

Se volessimo attirare l’attenzione, perché dover soffrire? In nessun caso chi soffre di depressione desidera richiamare l’attenzione degli altri. Al contrario, la sua tendenza è di isolarsi sempre di più. I suoi atteggiamenti dimostrano che ha bisogno di aiuto ed è questo che dobbiamo fare: offrire aiuto.

4. “Devi cercare un lavoro”

Come se questo immenso dolore potesse andare via con una nuova professione. Le persone non capiscono che la depressione deriva da diversi fattori isolati che si mescolano e fanno crescere i sentimenti negativi nella persona che soffre. Chiaramente perdere il lavoro può inizialmente portare a una forte depressione, ma non è l’unica ragione della sofferenza di quella persona. Lavorare aiuta a occupare la mente e a distrarsi, per questo è sicuramente una cosa positiva per chi è affetto da questa patologia; ma quando la crisi è forte la persona affetta non vuole né uscire di casa né tanto meno lavorare. Quindi mai dire una cosa del genere, altrimenti chi la ascolta si potrebbe sentire inutile.

5. “Smettila di essere pigro”

Nessuno merita di sentirsi dire una cosa simile. Se non c’è desiderio di uscire di casa, dal proprio letto, se non si ha voglia di fare nulla, parlare con nessuno, se si perde tutto l’interesse per la vita… non è pigrizia, è depressione.

6. “Hai problemi mentali”

Quante persone ve lo diranno! Io ho perso il conto e sono sicura che qualcuno già te l’abbia detto, seppure forse non in maniera diretta. È proprio per colpa di questo pregiudizio che molti commettono l’errore di non rivolgersi a un aiuto professionale, perché pensano: “Se vado dallo psicologo penseranno che sono pazzo”. La depressione non è pazzia. Sia chiaro.

Spero che tu abbia apprezzato questo articolo. E per favore, fai lo sforzo di non dare importanza alle persone che dicono cose che finiscono col danneggiarti. Non si rendono conto delle conseguenze di quello che dicono.

LEGGI ANCHE: Preghiera per chi soffre di depressione


Per contattare l’autrice, scrivere a krolina.3010@gmail.com

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Valerio Evangelista]

Tags:
depressionepsicologia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni