Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 08 Marzo |
Sante Perpetua e Felicita
home iconChiesa
line break icon

Papa Francesco: la visita in Turchia “porti frutti di pace”

© Antoine Mekary / Aleteia

Chiara Santomiero - Aleteia - pubblicato il 26/11/14

Alla vigilia dell'incontro tra Bergoglio e Bartolomeo I, il papa lancia un nuovo appello per i cristiani perseguitati e incontra due vescovi iracheni

Il Papa lancia di nuovo un appello per i cristiani perseguitati in Medio Oriente alla vigilia del viaggio in Turchia. All’udienza generale mercoledì 26 novembre così si è rivolto a loro: “Siate forti e aggrappatevi alla Chiesa e alla vostra fede. Trasformate con la vostra speranza e curate con il vostro perdono, con l’amore e la pazienza della vostra testimonianza”.

In particolare il Papa ha parlato ai cristiani dell’Iraq. Salutando i pellegrini di lingua araba presenti in piazza San Pietro, ha ricordato “la violenza, la sofferenza” vissute dalle popolazioni della regione, invocando per loro protezione e sostegno.

Tra quanti ascoltavano le sue parole c’erano due testimoni diretti della drammatica realtà dei cristiani iracheni l’arcivescovo caldeo di Mossul, Amel Shamon Nona, e l’arcivescovo siro ortodosso della stessa città, Nikodemos. Alla richiesta di pregare per le vittime della violenza Bergoglio ha unito quella per la causa ecumenica, ricordando il suo imminente viaggio in Turchia: “Questa visita di Pietro al fratello Andrea porti frutti di pace, sincero dialogo tra le religioni e concordia nella nazione turca”.

I due vescovi hanno parlato brevemente con il Papa, riferisce l’OsservatoreRomano (27 novembre), e hanno illustrato al Pontefice le “tre priorità dei cristiani iracheni”: “Libertà di far ritorno in sicurezza alle proprie case; garanzia di tutti i diritti civili e non trattamento da cittadini di serie b; preghiera e sostegno del Papa e della Chiesa universale”. Mons. Nona ha presentato al Papa il “mio amico Nikodemos, arcivescovo siro ortodosso di Mossul”: “Insieme vogliamo testimoniare l’unità e la speranza dei cristiani in Iraq: lavoriamo fianco a fianco senza fare distinzioni tra cattolici e ortodossi”.

I due vescovi hanno presentato a Francesco la drammatica realtà dei rifugiati cristiani: “La nostra gente è stata costretta ad abbandonare tutto, case, terre e proprietà per provare a sopravvivere”. Ma “anche le nostre chiese sono svuotate e per pregare insieme ci si trova, di volta in volta, dove è possibile”, hanno aggiunto. Mons. Nona parlando con il quotidiano della Santa Sede ha spiegato che i cristiani iracheni guardano con tanta speranza al Papa e “si aspettano la sua benedizione e il suo incoraggiamento per non sentirsi soli, abbandonati”. L’unica via d’uscita dalla drammatica situazione “deve prevedere soluzioni che tengano conto delle ingiustizie patite e garantiscano un nuovo quadro di riferimento sociale e politico per tutto l’Iraq”. Insieme ai due vescovi all’udienza generale c’era anche Marzouq Ali Mohammed Al-Thunayan Ghanim, speaker dell’assemblea nazionale del Kuwait.

Tags:
cristiani perseguitatipapa francescoturchia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
3
MAN, DARKNESS, FACE
Annalisa Teggi
Quando al diavolo scappò detto cosa può davvero fare la preghiera
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
6
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
7
Paola Belletti
Laura Magli, giornalista Mediaset: “Mi sento così amata dal...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni