Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 15 Maggio |
Sant'Isidoro
home iconStile di vita
line break icon

Cari mamma e papà, anch’io soffro per il vostro divorzio

© Robert Hoetink

Catholic Link - pubblicato il 04/11/14

Il punto di vista di un figlio di genitori divorziati

di Silvana Ramos

Il matrimonio è una bella unione che ci porta a impegnarci per la vita ad amare e a rendere felice l’altro. È comune ascoltare i fidanzati che stanno per sposarsi, pieni di gioia, spiegare che si sposano perché si amano, perché sono felici insieme, perché non possono vivere l’uno senza l’altro.

Cosa succede allora quando il matrimonio finisce?

Uno dei dolori più traumatici e duri nella vita dell’essere umano, anche al di sopra della morte, è la rottura di un matrimonio, la separazione, il divorzio. Conosco la storia di una coppia di sposi sopravvissuti a un campo di concentramento durante l’Olocausto. La moglie spiegava che anche se quegli anni erano stati realmente un inferno, stare al fianco del marito li alleggeriva. Pochi anni dopo la liberazione la coppia ha divorziato, e la moglie nel suo dolore ha raccontato che avrebbe preferito tornare a vivere gli anni del campo di concentramento che passare per la separazione dal suo sposo…

A quanto sembra, l’essere umano è più preparato ad accettare la morte che ad accettare il divorzio. E dicendo questo non mi riferisco solo ai coniugi, ma anche ai figli.

I figli dovrebbero essere il luogo di incontro della coppia, e spesso diventano invece il luogo di divisione. I figli, ricordiamolo, sono affidati da Dio a noi genitori, ed è nostro privilegio così come nostro dovere formarli e dare loro una famiglia piena di amore, fiducia e sicurezza perché diventino pienamente adulti. La famiglia è la scuola per eccellenza per formare esseri umani liberi che possano compiere il progetto di Dio e questo, in principio, è che siano felici.

Quando un matrimonio finisce in divorzio, indipendentemente dai motivi, i figli in genere diventano oggetto di dispute e litigi. La crisi della coppia comporta la destabilizzazione della famiglia e interessa sia gli adulti che i figli e la società in generale come conseguenza.

Esistono innumerevoli studi che dimostrano che le conseguenze di un divorzio su un figlio sono devastanti. I figli sentono minacciata la propria sicurezza personale, spesso si danno la colpa per la separazione dei genitori e assumono come missione il cercare una riconciliazione tra loro. È una situazione che spesso li fa soffrire per tutta la vita. Anche in età adulta, un figlio di genitori divorziati può desiderare che i suoi genitori stiano sempre insieme. I figli di genitori divorziati hanno molte probabilità di essere psicologicamente instabili, come conseguenza di un rifiuto che non dovrebbe in alcun modo essere nei loro confronti. L’assenza di uno dei genitori da casa è insostituibile. La paura di impegnarsi, di essere autentico e di donarsi a un’altra persona per amarla per tutta la vita è enorme. Com’è possibile mettere la mia felicità nelle mani di un altro che mi può rifiutare? Come posso essere degno di essere amato per sempre se i miei stessi genitori non ci sono riusciti?

Io sono figlia di un divorzio, e la separazione dei miei genitori è avvenuta quando ero già adulta. Ad ogni modo, posso dirvi che le conseguenze per me sono state devastanti come quelle che leggo in questi studi.

Sentire che i miei genitori sono rimasti uniti per noi e non per loro stessi è un peso molto duro da portare. Capire che in qualche modo hanno sacrificato la propria vita per noi è come aver vissuto in un mondo fittizio. Cos’è stato quello che ho vissuto? La mia famiglia è stata un’illusione? Il matrimonio è un’illusione?

Ero accecata dal dolore e dalla solitudine, vivendo in un mondo in cui per i miei amici l’idea che i miei genitori si separassero era una cosa normale e il mio dolore era incomprensibile. Sono giunta alla conclusione che il matrimonio non era un cammino di felicità, che se due persone si amano e desiderano stare insieme non è necessario un pezzo di carta o un sacramento perché questa unione sia valida.

  • 1
  • 2
Tags:
divorzio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni