Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 21 Settembre |
San Matteo
home iconChiesa
line break icon

Divorziati e coppie di fatto nei lavori del Sinodo

CPP

<span class="standardtextnolink">06/26/2014</span> <span class="standardtextlabel">Caption:</span> <span class="standardtextnolink">June 26,2014: Press Conference of the Instrumentum laboris of the Third Extraordinary General Assembly of the Synod of Bishops at the Vatican.</span>

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 03/10/14

L'assemblea metterà al centro il rapporto tra la chiesa e il cammino vocazionale dei laici

Il Sinodo straordinario dei Vescovi che si riunirà in Vaticano da domenica 5 sino al 19 ottobre affronterà anche il tema dei divorziati risposati e le «unioni tra persone dello stesso sesso», senza dimenticare il tema della contraccezione (Corriere della Sera, 3 ottobre).

UN CONFRONTO CORAGGIOSO
Papa Francesco vuole che sia intrapreso «un cammino sinodale innovativo e originale», in cui «esprimersi chiaramente e con coraggio», per «calare la dottrina autentica nella realtà attuale della famiglia», ha detto il cardinale Lorenzo Baldisseri, segretario speciale del Sinodo dei Vescovi, durante la presentazione dell’assemblea straordinaria sulla famiglia sul tema "Le sfide pastorali sulla famiglia nel contesto dell’evangelizzazione" (Avvenire, 3 ottobre).

SACRAMENTI AI DIVORZIATI
Su uno dei temi più caldi, i sacramenti ai divorziati, è arrivata l’apertura di un porporato autorevole, il cardinale Dionigi Tettamanzi. «In attesa delle discussioni sinodali penso che l’ipotesi di concedere i sacramenti ai divorziati risposati.potrebbe essere accolta», anche se a «precise condizioni», ha spiegato l’arcivescovo emerito di Milano, teologo moralista nonché collaboratore di Giovanni Paolo II per la stesura delle sue encicliche in materia morale. (Vatican Insider, 3 ottobre).

NO AD AZIENDE DI SACRALITA’
Una linea che collima con quella di un’apertura quanto più vasta ai fedeli, nel segno di un cammino vocazione più ampio e coinvolgente. In cui le famiglie avranno un ruolo centrale. In questo contesto si innestano le presenze al lavori del sinodo, come uditori, di alcune coppie di laici. Come Lucia Miglionico e Giuseppe Petracca Ciaravella, secondo cui: "La Chiesa – scrive La Repubblica (3 ottobre) – rischia di trasformarsi una azienda di sacralità locale, mentre dovrebbe essere sempre di più una famiglia di famiglie». Un’espressione che probabilmente piacerà a papa Francesco quando la sentirà ripetere davanti ai vescovi di tutto il mondo.

PIU’ SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE
All’assemblea che Bergoglio ha convocato per affrontare lo spinoso argomento della crisi della famiglia, loro si presenteranno per dire che la Chiesa deve essere meno «fabbrica di sacramenti». «Le coppie – affermano – hanno bisogno di essere accompagnate, perché le ferite delle quali tanto si parla alla vigilia del Sinodo, a partire da quella dei divorziati, si possono curare, ma si deve anche cercare di prevenirle». Come? «Nella Chiesa si fanno molte cose sulla famiglia, ma poche per la famiglia. C’è un problema di consapevolezza delle coppie che arrivano alle nozze senza aver compreso cosa sia la vera fedeltà o l’indissolubilità. E poi serve maggiore formazione dei sacerdoti, per arrivare a comprendere le domande pressanti rivolte dalle coppie»

LA SELEZIONE DEI SEMINARISTI
E proprio sul fronte della penuria di preti, evidenzia il Corriere della Sera (3 ottobre), Papa Francesco è intervenuto durante l’udienza con la Congregazione del clero. A causa della crisi delle vocazioni «noi vescovi abbiamo la tentazione di prendere senza discernimento i giovani che si presentano – ha tuonato Bergoglio – questo è un male per la Chiesa!». Pertanto anche il cammino vocazionale dei sacerdoti, in un contesto di relazione tra essi e le famiglie, sarà oggetto di discussione dei lavori sinodali.

ALLA RADICE DELLA PEDOFILIA
«Oggi – ha ammesso Francesco – abbiamo tanti problemi, e in tante diocesi, per questo errore di alcuni vescovi di prendere quelli che vengono a volte espulsi dai seminari o dalle case religiose perché hanno bisogno di preti», alludendo probabilmente sia agli abusi del clero che a coloro che lasciano il sacerdozio per sposarsi.

Tags:
lotta alla pedofiliapapa francescosinodo famiglia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni