Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 17 Settembre |
Santi Cornelio e Cipriano
home iconNews
line break icon

Meriam è atterrata a Roma

© STR / AFP

ITALY, Rome : Sudanese Christian Meriam Yahia Ibrahim Ishag (R) is assisted by Italian Deputy Foreign Minister Lapo Pistelli (L) as she arrives with her children Maya and Martin, at the Ciampino airport in Rome on July 24, 2014. Meriam Yahia Ibrahim Ishag who was sentenced to death for renouncing Islam, then acquitted after intense international pressure on Khartoum, arrived today in Italy with her family en route to the United States. AFP PHOTO /STRINGER

Aleteia - pubblicato il 24/07/14

La donna sudanese arrestata e torturata, tocca finalmente il suolo italiano. Il dramma è finito

Ci siamo. Il momento tanto atteso da tutto il mondo è arrivato. Meriam Ibrahim è finalmente libera.

La donna è appena arrivata in Italia con un aereo della Presidenza del Consiglio, insieme a Lapo Pistelli, vice ministro degli Esteri, che da tempo segue la vicenda.  La ragazza sudanese, che era stata condannata a morte per apostasia in un primo processo nel suo paese, era attesa per le 9,30 all’aeroporto militare di Ciampino. (Giornalettismo, 24 luglio)

Ad accoglierla il presidente del Consiglio Matteo Renzi con la moglie Agnese e il ministro degli Esteri Mogherini. «Oggi è un giorno di festa» ha detto Renzi.

La vicenda della 27enne sudanese, che nei mesi di prigionia ha partorito in catene la secondogenita Maya, era stata citata anche dal presidente del Consiglio in occasione del suo discorso di inaugurazione del semestre europeo a Strasburgo. Parlando di Meriam e delle ragazze nigeriane sequestrate dagli islamisti di Boko-Haram, Renzi aveva sottolineato: "Se non c’è una reazione europea non possiamo sentirci degni di chiamarci Europa".
(Avvenire, 24 luglio)

LEGGI ANCHE:

MERIAM FINALMENTE RILASCIATA

Tags:
diritti umanimeriam yahya

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
EUCHARIST
Philip Kosloski
Preghiere da recitare all’elevazione dell’Ostia a Messa
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
5
Gelsomino Del Guercio
Don Ambrogio Villa: il demonio mi ha fatto vergognare durante un ...
6
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni