Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Niente più lotte per il cibo: ecco come far mangiare bene i propri bambini

Clappstar
Condividi

I 9 trucchi personalmente testati da una pediatra madre di cinque figli

Con cinque figli sotto i 10 anni, le nostre cene sono spesso tormentate dal rifiuto ostinato della verdura o dalla voglia di dolci e di porzioni extralarge. Vi suona familiare? È il normale comportamento dei bambini.

Ognuno dei miei figli ha presentato una sfida unica alle mie migliori pratiche alimentari pediatriche, ma mangiano bene – a casa nostra non ci sono bocconcini di pollo e non si salta la verdura. Quando insegniamo ai nostri figli a mangiare bene, diamo loro molto più della salute – insegniamo la temperanza e l'autocontrollo.

Ecco i miei trucchi, a lungo sperimentati, per far mangiare bene i vostri figli:

I bambini regoleranno le proprie calorie

La maggior parte dei bambini ha un trucco alimentare “congenito”: in realtà autoregola le proprie calorie. I piccoli mangeranno la stessa quantità di calorie ogni giorno indipendentemente dal fatto che queste derivino da verdura o biscotti. Se, quindi, un bambino mangia un biscotto da 100 calorie dopo il pranzo, mangerà circa 100 calorie in meno a cena. I bambini imparano velocemente a insistere per ottenere i loro cibi preferiti, siano essi il dolce, i bocconcini di pollo o i maccheroni al formaggio, e salteranno allegramente la verdura. È per questo che i bambini sono notoriamente difficili nel mangiare, ed è anche questo il motivo per cui l'obesità è meno comune in questa fascia di età.

Forte di questa conoscenza, ho offerto al mio piccolo di tre anni solo farina d'avena con frutta a colazione e un pranzo e una cena salutari che includevano la verdura. Ha iniziato a mangiare due o perfino tre porzioni di farina d'avena per colazione e ha saltato il pranzo. Avrebbe saltato anche la cena se avesse trovato qualcuno che gli avesse dato una merenda a metà pomeriggio o se avesse ottenuto un biscotto dal negozio di alimentari. Ora gli è concessa solo una porzione a colazione e cerchiamo di lasciarlo a casa quando ci sono eventi che includono delle cose da mangiare. Occasionalmente ci arrendiamo. Una volta lo abbiamo portato a un picnic di lavoro e ha avuto la sua buona dose di junk-food. Ha iniziato a mangiare di nuovo la verdura ventiquattr'ore dopo…

Esposizione

I bambini mangeranno quasi qualsiasi tipo di cibo cui vengono ripetutamente esposti in un contesto positivo. Lasciate che i bambini vedano insalata e oggetti verdi nel loro piatto ogni giorno. Dite loro quanto pensate che siano buoni. Non costringeteli mai a mangiarli. In genere io mangio la mia insalata e poi mangio metà di quella che metto nel piatto dei miei figli. Alla fine la mangeranno, soprattutto se non si stanno riempiendo di altre calorie.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni