Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 13 Giugno |
Sant'Antonio da Padova
home iconNews
line break icon

Le “Fazendas da Esperança”, un posto in cui cambiare vita

Life Abudantly

Aiuto alla Chiesa che Soffre - pubblicato il 22/11/13


, ma si presume che ogni persona in via di recupero partecipi ai momenti di preghiera per il bene della comunità. "Abbiamo avuto anche un musulmano che ha iniziato a leggere il Corano più di quanto avesse mai fatto prima", ha detto Christine Magg.

Arthur, 16 anni, ritiene che la preghiera lo aiuti a liberarsi dalla sua dipendenza. È cresciuto in una solida famiglia della classe media che non gli ha fatto mancare nulla e a 13 anni ha provato la droga per la prima volta per curiosità e noia.

"Ho iniziato a comprare e a rubare droga. Mia madre si vergognva e ai miei vicini non piacevo. ho preso cocaina e ho commesso furti, e poi sono stato arrestato. Quando sono stato rilasciato ho ripreso il mio vecchio stile di vita". Arthur ha però notato che questo stile di vita non lo soddisfaceva più e che non portava pace nella sua famiglia. È arrivato a Guaratingueta attraverso sua sorella, volontaria alla Fazenda. "Mi piacerebbe cambiare vita e finire la scuola", ha confessato.

Quest’anno la Fazenda di Guaratingueta celebra il suo 30° anniversario. Si pensa che alle celebrazioni parteciperanno 6.000 persone, tra le quali molti ex residenti che ora operano come volontari per aiutare chi arriva alla Fazenda. Del resto, chi potrebbe comprendere meglio ciò che stanno passando le persone in via di recupero?

Molti ex residenti e numerosi altri laici, sacerdoti e membri di ordini religiosi si sono riuniti per formare una comunità che ha ottenuto il riconoscimento nel 2010. Si chiama "Família da Esperança" (Famiglia della Speranza) e con la preghiera contribuisce al "successo" delle Fazendas. 40 comunità cattoliche aiutano le Fazendas a livello spirituale e attivo.

"Se vuoi aiutare, devi essere solo disposto ad amare", ha spiegato Christine Magg. Quello che suona così semplice è in realtà una sfida quotidiana per quanti sono in via di recupero e per i volontari. Ma si va avanti.

Pubblicato originariamente da Aiuto alla Chiesa che Soffre il 19 novembre 2013.

  • 1
  • 2
Tags:
brasiledipendenzasalute
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni