Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 22 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

Papa Francesco: dopo la GMG, dovete fare chiasso nelle diocesi

NELSON ALMEIDA

Aleteia Team - pubblicato il 26/07/13

Nell'incontro con migliaia di giovani argentini nella Cattedrale di Rio de Janeiro

"Abbiate cura dei due estremi della vita, che sono gli anziani ed i giovani. Non lasciatevi escludere e non ‘frullate’ la fede”. Questo è ciò che papa Francesco ha chiesto ai giovani argentini che si sono incontrati con lui giovedì mattina presso la Cattedrale di San Sebastian a Rio de Janeiro.

In un incontro programmato quasi all’ultimo minuto, i pellegrini argentini hanno infatti avuto la possibilità di incontrarsi con il Santo Padre: "Ho suggerito al dottor Gasbarri, di trovare un posticino per un incontro con voi, e in mezza giornata ha sistemato tutto", ha detto il papa a tutti i presenti visibilmente emozionati.

Nel suo messaggio, il papa ha chiesto ai giovani argentini di fare chiasso nelle diocesi: "Cosa mi aspetto come conseguenza della Giornata della Gioventù: voglio che facciate chiasso nella diocesi, voglio che si esca fuori, voglio che la Chiesa esca per le strade".  E ha insistito sul fatto che la Chiesa deve difendere se stessa da tutto ciò che è mondanità, immobilismo, da ciò che è comodità, da ciò che è clericalismo. Como Chiesa non dobbiamo vivere “chiusi in noi stessi. Le istituzioni sono fatte per uscire fuori; se non lo fanno diventano una ONG e la Chiesa non può essere una ONG”, ha detto il pontefice provocando come reazione un fragoroso applauso.

Francesco ha quindi detto con enfasi: “guardate, io penso che, in questo momento, questa civiltà mondiale sia andata oltre i limiti, sia andata oltre i limiti perché ha creato un tale culto del dio denaro, che siamo in presenza di una filosofia e di una prassi di esclusione dei due poli della vita che sono le promesse dei popoli”, ovvero gli anziani e i giovani.

Ha poi sottolineato che non ci si prende cura degli anziani, i quali non sono considerati a sufficienza, e non li si lascia parlare. Tanto che si potrebbe pensare che ci sia in atto una specie di “eutanasia culturale”: non li si lascia agire. E c’è anche “l’esclusione dei giovani. La percentuale che abbiamo di giovani senza lavoro, senza impiego, è molto alta e abbiamo una generazione che non ha esperienza della dignità guadagnata con il lavoro”.

“Questa civiltà, cioè, ci ha portato a escludere i due vertici che sono il nostro futuro. Allora i giovani: devono emergere, devono farsi valere; i giovani devono uscire per lottare per i valori, lottare per questi valori; e gli anziani devono aprire la bocca, gli anziani devono aprire la bocca e insegnarci! Trasmetteteci la saggezza dei popoli!”.

 E rivolgendosi ai giovani, ha quindi detto: "E voi, per favore, non mettetevi contro gli anziani: lasciateli parlare, ascoltateli e andate avanti. Ma sappiate, sappiate che in questo momento voi, giovani, e gli anziani, siete condannati allo stesso destino: esclusione. Non vi lasciate escludere. E’ chiaro!”.

“La fede in Gesù Cristo non è uno scherzo, è una cosa molto seria – ha aggiunto – . E’ uno scandalo che Dio sia venuto a farsi uno di noi. E’ uno scandalo che sia morto su una croce. E’ uno scandalo: lo scandalo della Croce. La Croce continua a far scandalo. Ma è l’unico cammino sicuro: quello della Croce, quello di Gesù, quello dell’Incarnazione di Gesù. Per favore, non ‘frullate’ la fede in Gesù Cristo. C’è il frullato di arancia, c’è il frullato di mela, c’è il frullato di banana, ma per favore non bevete ‘frullato’ di fede”.

Ha poi benedetto un’immagine della Vergine, patrona dell’Argentina, che pellegrinerà insieme a una croce di San Damiano per tutto il Paese. Ed ha infine salutato i suoi giovani connazionali con una richiesta: "Pregate per me, vi ricordo, ho bisogno delle vostre preghiere”.

Tags:
argentinagmggmg di rio de janeiro
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni