Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 07 Luglio |
Santa Maria Goretti
Aleteia logo
Preghiera del giorno
Meditazione del giornovenerdì 24 Giugno

Guglielmo di Saint-Thierry (ca 1085-1148)

monaco benedettino poi cistercense

Meditativae Orationes, 8, 6; SC 324, 139

« Se la mette in spalla tutto contento »

Signore, per le mie mani che han fatto ciò che non dovevano, le tue mani sono state trapassate dai chiodi, e i tuoi piedi per i miei piedi. Per la mia vista sregolata, i tuoi occhi si sono chiusi nel sonno della morte e le tue orecchie per le mie. La lancia del soldato ha aperto il tuo costato, perché, attraverso quella piaga, scorrano via tutte le impurità del mio cuore arso e consumato per tanto tempo dalla malattia. Infine, sei morto perché io viva; sei stato sepolto perché io resusciti. Tale è il bacio della tua dolcezza, dato alla tua Sposa; quello è l'abbraccio del tuo amore. (...) È il bacio che il ladrone ha ricevuto sulla croce dopo la confessione; Pietro l'ha ricevuto quando il Signore l'ha guardato mentre egli lo rinnegava ed è uscito a piangere. Molti di coloro che ti hanno crocifisso, convertiti dopo la tua Passione, si sono uniti a te in questo bacio(...); quando hai abbracciato i pubblicani e i peccatori, sei diventato loro amico e loro commensale. (...)

Signore, dove porti coloro che abbracci e stringi, se non nel tuo cuore ? Il tuo cuore, o Gesù, è quella dolce manna della tua divinità, che custodisci dentro di te, nel vaso d'oro del tuo animo che supera ogni conoscenza. Beati coloro che sono travolti dal tuo abbraccio ! Beati coloro che, sepolti in questa profondità, sono stati nascosti da te nel segreto del tuo cuore, coloro che ti metti in spalla, lontano dal turbamento di questo mondo. Beati coloro la cui sola speranza sta nella dolcezza e nella protezione delle tue ali.

La fortezza delle tue spalle ripara coloro che nascondi nel tuo cuore. Lì, possono dormire tranquillamente. Una dolce attesa li rallegra tra gli ovili di una santa coscienza e dell'attesa della ricompensa da te promessa. La loro debolezza non li fa svenire, né mormorare alcuna inquietudine.

(Riferimenti biblici : Gv 19,34; Lc 23,42; 22,61; At 2,41; Mt 9,10; Eb 9,4; Sal 31,21; 90,4; Lc 13,34; Sal 68,14)

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più