Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 01 Febbraio |
Beata Anna Michelotti
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

La donna diventata virale per aver pregato durante una partita dei Mondiali del Qatar

Questo articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus
COSTA RICA

Capture TV

Pablo Cesio - pubblicato il 29/11/22

È accaduto durante la partita Costa Rica-Giappone, e l'immagine è diventata una manifestazione di fede che ha fatto il giro del mondo

La partita tra Costa Rica e Giappone nel girone E dei Mondiali di calcio del Qatar stava per terminare quando un’immagine ha richiamato l’attenzione di tutti. È apparsa in un momento di massima tensione, poco prima che si confermasse il primo trionfo dei “Ticos” (come vengono chiamati i Costaricani) dopo una durissima sconfitta (7-0) contro la Spagna.

“Chi è quella donna con gli occhi chiusi e in atteggiamento di preghiera?” è stata la domanda che ha iniziato immediatamente a circolare sulle reti sociali. Terminata la partita, i Costaricani hanno esultato, ma poi sono tornati a posare lo sguardo sulla donna che in qualche modo, con il suo gesto, ha espresso ciò che provavano tutti.

La donna diventata virale per aver pregato durante la partita Costa Rica-Giappone si chiama Sonia Rodríguez, e vari mezzi di comunicazione costaricani l’hanno contattata per raccogliere la sua testimonianza.

Glenda Umaña, famosa giornalista costaricana nota per la sua fede, è stata una delle prime a voler parlare con Sonia, essendosi identificata con il suo atteggiamento.

“Credo fermamente in Dio e nella Madonna. Ho pregato durante tutta la partita, ma in particolare dopo che abbiamo segnato il gol (…) La verità è che non ho visto l’ultima parte della partita perché non facevo che chiedere a Dio e alla Vergine che terminasse presto”, ha detto Sonia nell’intervista alla Umaña.

Sonia (60 anni) è di San José de Costa Rica, e si è recata ai Mondiali con il marito e una coppia di amici.

Rialzarsi

Mentre la Umaña intervistava Sonia, è stata proiettata l’immagine che ha fatto il giro del mondo dopo che lo schermo dello stadio Ahmad Ben Ali di Doha l’aveva ripresa mentre pregava.

“Questa immagina lancia il bel messaggio che con la fede si arriva fino all’ultimo fischio”, ha detto Sonia.

La giornalista ha allora ricordato che l’immagine e la gioia per il Costa Rica sono arrivate propria la Prima Domenica d’Avvento, cosa che in qualche modo si è trasformata in un segno di speranza, e sono avvenute dopo una sconfitta storica contro la Spagna, per molti “umiliante”.

“Bisogna perseverare, andare avanti. La sconfitta è stata molto dura per tutti, ma bisognava rialzarsi. Ogni volta che si cade ci si deve rialzare”, ha detto Sonia.

“Ho pregato tanto Dio”

Il gesto di Sonia non è stata l’unica dimostrazione di fede verificatasi nella partita tra Costa Rica e Giappone. L’autore del gol contro gli Asiatici, Keysher Fuller, è diventato un eroe dopo essere stato duramente criticato per la sua performance contro la Spagna.

Fuller “ha guardato al cielo” dopo aver segnato, e in alcune dichiarazioni alla stampa riportate da media come La Nación ha affermato:

“Ho pregato Dio. Ho pregato Dio che mi desse l’opportunità, non per me, ma per il gruppo. Ci hanno chiamato in tanti modi, e per questo ho pregato di notte e durante la partita. Grazie a Dio è andata così, è molto importante per noi dopo che molti ci davano per spacciati”.

“Solo Dio sa quanto mi sia costato arrivare in Prima Divisione, è stato tutto molto difficile. Questo gol è per la gloria di Dio”, ha aggiunto Fuller.

Il resto dell'articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus

Sei già membro? Per favore, fai login qui

Gratis! - Senza alcun impegno
Puoi cancellarti in qualsiasi momento

Scopri tutti i vantaggi

Aucun engagement : vous pouvez résilier à tout moment

1.

Accesso illimitato a tutti i nuovi contenuti di Aleteia Plus

2.

Accesso esclusivo per pubblicare commenti

3.

Pubblicità limitata

4.

Accesso esclusivo alla nostra prestigiosa rassegna stampa internazionale

5.

Accedi al servizio "Lettera dal Vaticano"

6.

Accesso alla nostra rete di centinaia di monasteri che pregheranno per le tue intenzioni

Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Tags:
fedemondiali di calciopreghiera
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni