Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 06 Ottobre |
San Bruno
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

L’ex Miss Minnesota è ora una missionaria cattolica

Kathryn-Kueppers-FOCUS-photo-e1662319546245.jpeg

Kathryn Kueppers

Theresa Civantos Barber - pubblicato il 12/09/22

Alla fine vincere un concorso e servire come missionaria hanno molto più in comune di quanto ci si potrebbe aspettare!

Potreste pensare che vincere un concorso e servire come missionaria non abbiano molto in comune, ma una ragazza ha trovato una notevole sovrapposizione tra i due ruoli.

Kathryn Kueppers è stata incoronata Miss Minnesota nel 2019 e ha finito per ricoprire quel ruolo per due anni, visto che Miss America ha annullato la competizione nazionale nel 2020 a causa della pandemia. Oggi è una missionaria di FOCUS, e ha scoperto che la sua partecipazione al concorso l’ha preparata bene per la missione.

Kathryn-Kueppers-FOCUS-photo-w-Miami-shirt.jpeg

“Buona parte di quello che ho fatto come Miss Minnesota è stato incontrare la gente”, ha detto in un’intervista rilasciata ad Aleteia. “Incontravo gente ogni giorno, ovunque, e di qualsiasi estrazione”.

La ragazza ha capito rapidamente che ogni persona che incontrava voleva essere vista, conosciuta e amata. “Imparare a vedere la dignità in ogni essere umano ed essere a mio agio nel parlare con gli estranei è stata la lezione più grande che ho portato nella mia missione”, ha dichiarato.

I missionari di FOCUS (Fellowship of Catholic University Students) servono nei ministeri di campus universitario e accanto a cappellani e pastori, incontrando decine di migliaia di persone di tutto il mondo e condividendo con loro la fede cattolica. Secondo il sito web di FOCUS,

“Nell’anno accademico 2022-2023, 861 missionari serviranno in 216 luoghi: 193 campus (inclusi otto campus internazionali e 10 campus Digital Outreach) e 23 parrocchie. Delle 216 locations, 21 riceveranno missionari FOCUS per la prima volta. Per il 2027, FOCUS si aspetta di avere più di 1.000 missionari che servano in oltre 250 locations nel mondo”.

Kathryn-Kueppers.team_.Fr_.-Jacob..jpeg

La storia di Kathryn è affascinante, e il suo lavoro come reginetta e missionaria è solo la punta dell’iceberg. Ero così curiosa di sapere cosa l’ha ispirata a iscriversi al concorso e poi a diventare missionaria!

Tale madre, tale figlia

È saltato fuori che la sua massima fonte di ispirazione per concorrere è stata sua madre. La mamma di Kathryn è infatti stata Miss Minnesota nel 1983. Quando Kathryn è stata incoronata nel 2019, è diventata l’11ma coppia madre-figlia nei 100 anni della Miss America Organization ad aver vinto i propri titoli statali.

“Guardavamo il concorso insieme ogni anno”, ha ricordato Kathryn. Oltre alla madre, “le donne che vedevo competere davanti a me mi hanno ispirata a farlo”.

Ammirava l’aspirazione alla carriera, i talenti e il servizio dimostrati da quelle donne. “Volevo partecipare alla stessa competizione”. La ragazza ha anche scelto di onorare le vincitrici delle edizioni precedenti del concorso di Miss Minnesota con un video speciale:

Anche se lei e sua madre hanno vinto la corona, sono rimaste piacevolmente sorprese scoprendo che le loro esperienze di concorso erano notevolmente diverse. “Il lavoro di Miss Minnesota non è quello che era ai tempi di mia madre”, ha detto Kathryn. Con i social media, il COVID e l’eliminazione del concorso in costume da bagno, Miss America di oggi coinvolge “molto più marketing e meno il fatto di essere modelle”, ha spiegato.

Uno stile di vita che ispira

E il fatto di diventare una missionaria? La ragazza ha spiegato che tutto è iniziato quando ha incontrato dei missionari FOCUS nel campus del suo college.

“I missionari FOCUS che ho incontrato al Mankato Newman Center della Minnesota State University (MSU) hanno cambiato la mia vita”, ha confessato.

“Come le reginette di bellezza che mi hanno ispirato con il loro stile di vita quando ero più giovane, questi missionari mi hanno ispirato con il loro modo di vivere. Vivevano con gioia visibile e hanno dato tutto apertamente al Signore”. 

Kathryn si è resa conto che voleva non solo vivere quella fede, ma anche condividerla con gli altri come facevano loro, e così si è unita a FOCUS, e lavorerà con il ministero del campus e il team FOCUS presso la Miami University dell’Ohio. 

“Abbiamo già invitato gli studenti a eventi universitari, barbecue, Messa, e lanciato i nostri primi studi biblici”, ha detto. “È una gioia approfondire il rapporto con Nostro Signore insieme a questi studenti!”

Kathryn-Kueppers-FOCUS-team-at-New-Staff-Training.jpeg

Kathryn non è sicura di quello che farà dopo il periodo con FOCUS. “Passo meno tempo a pianificare i miei prossimi passi e più tempo a chiedere a Dio ‘Cosa vuoi da questa giornata?’”, ha detto.

La ragazza ha conseguito due lauree, una in Famiglia ed Educazione Scientifica dei Consumatori e una in Arti Culinarie. The Catholic Spirit ha riferito i suoi interessi in questo modo:

“Inizialmente, i piani di carriera della Kueppers erano incentrati sulle aspirazioni culinarie – avviare una panetteria o lavorare in una cucina. Nel corso del tempo ha spostato la sua attenzione sull’insegnamento culinario e di competenze di vita, studiando la famiglia e l’educazione scientifica dei consumatori presso la Minnesota State University, Mankato. ‘Potrei dare agli uomini pesci ogni giorno o potrei insegnare agli uomini a pescare’, ha detto. ‘Sentivo che sarebbe stato più appagante insegnare agli altri queste abilità – cucina, pianificazione dei pasti, budgeting’”.

Qualunque cosa arrivi, Kathryn è tranquilla e confida nel progetto di Dio per lei. “Probabilmente non è quello che una persona pensa in questo momento, ma il Suo piano è decisamente migliore e ancora più emozionante”, ha detto. 

Il suo miglior consiglio? Trovare ogni giorno il tempo per pregare.

“Ho scoperto che la preghiera quotidiana è il modo migliore per ascoltare quale sia il piano di Dio. Attraverso la preghiera, costruiamo la nostra relazione e la nostra fiducia nei confronti di Gesù e apriamo i nostri cuori alla Sua saggezza”.

Tags:
bellezzamissionarie della carità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni