Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 05 Ottobre |
Santa Faustina Kowalska
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

Davide: la Madonna a Medjugorje ha ricostruito il mio matrimonio

DAVIDE COLONO

Media MIR Medjugorje IT | YouTube

Silvia Lucchetti - pubblicato il 24/08/22

Aveva tradito la moglie e si erano separati da quattro anni e mezzo. Durante un pellegrinaggio a Medjugorje Davide sente nel cuore: "riavrai la tua famiglia, la tua preghiera è stata accolta".

Sul canale Media Mir Medjugorje IT è stata pubblicata la testimonianza di Davide, marito di Rita e padre di un figlio, che durante il Festival dei giovani ha raccontato la sua esperienza. Dopo una separazione durata più di quattro anni e grazie a un pellegrinaggio nella terra della Gospa si è riconciliato con la moglie. La rappacificazione è avvenuta 12 anni fa.

Davide e Rita

La crisi era iniziata per problemi comuni a tante coppie, silenzi, incomprensioni, ma poi senza quasi che potesse fare qualcosa per evitarlo l’allontanamento era stato definitivo.

Non guardavo più mia moglie e non la consideravo più

Davide spendeva le migliori energie a lavoro per colmare le mancanze della sua relazione di coppia. Così ha iniziato a trascurare la famiglia, a non guardare più Rita e a pensare che non fosse la persona che voleva accanto.

(…) il lavoro invece di riempirmi, piano piano mi svuotava, perché io non guardavo più mia moglie e non la consideravo più (…) E a un certo punto ho cominciato a farmi delle domande: ma è la donna della mia vita?

Una voce nemica nel cuore

Il dialogo negativo interno era divenuto incessante: non è la donna per te, ormai si separano tutti, il tuo matrimonio è finito. Gli ripeteva una voce da dentro che non riusciva a far tacere.

Una vocina che sicuramente non mi voleva bene (…) mi diceva che non era lei, mi diceva che le famiglie ormai si separano con facilità, che il matrimonio è un qualcosa di superato (…) E io ho ascoltato quella vocina che sembrava (…) una voce amica, ma che in realtà non mi voleva bene per niente.

Il tradimento

Davide si convince che la moglie non è la donna per lui e inizia a guardarsi intorno, a desiderare di conoscere altre persone, di avere altre storie. E così arriva a un punto di non ritorno:

(…) fino al giorno in cui (…) ho tradito mia moglie. 

Le conseguenze del tradimento sono durissime: invece che sentirsi liberato e soddisfatto sperimenta la disperazione. Questi sentimenti terribili (disagio, vergogna) lo accompagneranno a lungo insieme ad un senso di “sporco” che avverte costantemente:

(…) perché la sporcizia era entrata dentro di me, non era fuori di me, e quando vedevo mia moglie che dormiva sul letto mi sentivo un ipocrita.

PROFILO MASCHILE

“Separati”

Intanto quella voce negativa gli parla dentro con insistenza:

“Separati! Non è la donna della tua vita, non ti capisce. Ci sono donne più belle, possono esserci donne che si concedono in modo diverso, sono più disponibili”.

Davide: “avevo sbagliato tutto”

Davide si separa da Rita e comincia una nuova relazione che durerà quattro anni e mezzo. Ma invece che provare leggerezza e pace sperimenta il fallimento e la solitudine: “avevo sbagliato tutto”.

La promessa a Gesù

Davide chiede aiuto al Signore, desidera ricostruire il suo matrimonio e custodire la sua famiglia. Sente nel cuore di dover fare una promessa a Gesù:

(…) feci una grande fatica a fargli questa promessa, perché so che con Gesù non si fanno le cose a metà! Stavo sotto il crocifisso, dormivo sul letto matrimoniale, da solo, mi ricordo che guardai Gesù e gli dissi: “Signore non so quando tempo ci vorrà, ma io ti prometto che resterò casto fino al giorno in cui mia moglie non ritornerà con me”.

In pellegrinaggio a Medjugorje

Un giorno suo fratello Giancarlo lo sorprende con una proposta inaspettata:

Vai a Medjugorje.

Per Davide è un’esperienza del tutto nuova, ma sente di voler partire e così acquista due biglietti. Ormai è solo ma pensa di poter partire con la madre. La signora si rompe il bacino e perciò Davide chiede alla moglie di fare il pellegrinaggio con lui nonostante fossero separati.

“Tu riavrai la tua famiglia, la tua preghiera è stata accolta”.

Il 2 ottobre (festa dei Santi Angeli Custodi) 2010 a Medjugorje si tiene la preghiera di intercessione per la guarigione delle famiglie, è una data importante per il cammino spirituale di Davide:

(…) mentre questo sacerdote chiedeva la guarigione di tutte le famiglie separate presenti qui a Medjugorje,io scoppiai a piangere ininterrottamente e mia moglie, mi stava sulla destra, vedendomi piangere mi disse queste parole: “E’ inutile che preghi, perché io con te non ritornerò mai più!”. Nello stesso momento un’altra voce, sulla mia sinistra, mi disse: “Tu riavrai la tua famiglia, la tua preghiera è stata accolta”.

Davide e Rita tornano insieme

Dopo sei mesi da quel pellegrinaggio Davide e Rita tornano insieme:

(…) da quel momento ho iniziato a sentire una grande gratitudine per il Signore e per la Madonna.

Rita raggiunge il marito sull’altare: è commosso, abbraccia la sua sposa che lo ha perdonato senza mai rinfacciargli nulla.

Il nostro Dio è generoso

Davide parla con il cuore colmo di riconoscenza davanti alla folla di giovani e adulti accorsa a Medjugorje da tutto il mondo. Dio, nella sua immensa generosità, non solo gli ha ridato la moglie e suo figlio ma…

(…) un lavoro, mi ha ridato tanti amici. Ma la cosa più grande che mi ha donato e il coraggio di essere cristiano. Grazie!

L’unica vera liberazione è quella che dona il Signore.

Ti esalterò, Signore, perché mi hai liberato

e su di me non hai lasciato esultare i nemici

Signore Dio mio,

a te ho gridato e mi hai guarito.

Signore, mi hai fatto risalire dagli inferi,

mi hai dato vita perché non scendessi nella tomba.

(Salmo 30)

shutterstock_1057300013.jpg
Tags:
famigliamatrimoniomedjugorjetradimento
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni