Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 12 Agosto |
Santa Giovanna Francesca de Chantal
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

Franco Nero: “La Madonna è una figura centrale della mia vita”

FRANCO NERO,

Andrea Raffin | Shutterstock

Silvia Lucchetti - pubblicato il 02/08/22

Franco Nero, attore italiano famoso in tutto il mondo, ha parlato recentemente della fede e della devozione che nutre per la Madonna: "a Lei mi appiglio quando prego"

Franco Nero, all’anagrafe Francesco Clemente Giuseppe Sparanero, nato il 23 novembre 1941 a San Prospero (Parma), è uno degli attori italiani più amati e più famosi nel mondo.

View this post on Instagram

A post shared by sue_l_baigent (@oldhollywoodbysue)

Papà carabiniere di origini pugliesi che sognava di vedere il figlio in divisa, famiglia molto unita e “profondamente cattolica” (Maria con te). Non solo attore ma anche regista e produttore. Una carriera strepitosa con i registi più importanti, 150 film, 50 sceneggiati.

L’infanzia di Franco Nero

Lo sguardo azzurro e tagliente, la voce calma e profonda, cittadino del mondo ma profondamente legato alla sua Italia.

(…) d’estate mia madre, mio fratello e io prendevamo un treno lentissimo per San Severo, in provincia di Foggia: lì vivevano fratelli, sorelle e genitori di mamma, i miei nonni. Stavamo in una grande stanza a pian terreno della loro fattoria: una specie di grande stalla con tavolo e letti: io dormivo con l’asinello (…)

(Ibidem)

Franco e Vanessa: 50 anni insieme

Sposato con la pluripremiata attrice britannica Vanessa Redgrave con la quale, tra crisi e rappacificazioni, sta insieme dal 1976.

Il dolore per l’aborto spontaneo

La coppia ha un figlio Carlo Gabriel (52 anni) ma cresce insieme anche le due figlie della moglie avute da una precedente relazione e che sente come figlie sue. Oggi è nonno di cinque nipotini. Nel 1971 Franco Nero e Vanessa perdono il secondo figlio ed è un dolore grandissimo. L’attore ne ha parlato il 2 giugno scorso su Rai1 ad Oggi è un altro giorno, condotto da Serena Bortone:

(…) non è stato semplice, mi chiama il fratello io stavo girando un film a Palermo (…) allora non c’erano i telefonini perciò chiamò in albergo. Io vado nella hall e rimango nella cabina per un sacco di tempo e tutti mi aspettavano perché dovevo andare a lavorare. (…) è stata dura, molto dura.

Da pochi mesi è uscita la sua autobiografia scritta insieme a Lorenzo De Luca: Django e gli altri. Molte storie, una vita (Rai Libri).

La fede in Dio

Franco Nero è stato intervistato su Maria con te da Corrado Occhipinti Confalonieri al quale l’attore ottantenne, solitamente riservato e schivo a parlare di sé, ha raccontato il suo rapporto con Dio e la Vergine Maria.

La fede è importante: ci fa andare avanti, ci permette di superare i tanti ostacoli della nostra esistenza terrena, bisogna aver fede.

(Maria con te)

Le visite a Padre Pio

Un dono quello della fede ereditato dai genitori, l’attore infatti ricorda di quando la mamma lo portava a San Giovanni Rotondo da Padre Pio del quale serba ricordi pieni di calore e gratitudine:

(…) una volta prese noi due fratellini sulle ginocchia, a me disse: “Tu statte buono” mentre poneva una mano sulla gola di mio fratello che aveva sempre febbre e tonsillite e lo guarì.

(Ibidem)

Franco Nero: la Madonna mi ascoltò e salvò mio figlio

Ma questo non è l’unico miracolo che l’attore racconta. Una grazia ben più grande Franco Nero ha ricevuto dalla Vergine Maria che lo ha ascoltato in un momento di grande sofferenza e incertezza.

Quando suo figlio Carlo Gabriel aveva 18 anni fu vittima di un terribile incidente e restò a lungo tra la vita e la morte. Papà Franco allora supplicò la Mamma del Cielo:

(…) Pregai la Madonna che mi ascoltasse, le dissi: “Vergine Santissima, ti prego, ho già perso il mio fratellino Walter e un altro figlio, lasciami almeno lui”. Mi ascoltò e Carlo Gabriel si riprese perfettamente.

(Maria con te)

La conversione del figlio Carlo Gabriel

Il ragazzo “miracolosamente” guarì, ma la sua conversione avvenne molto più tardi:

Quando nacque venne battezzato, ma sua madre è atea e non gli fece prendere i sacramenti. A trentacinque anni Carlo Gabriel ha ricevuto la chiamata e si è convertito, ha fatto Comunione e Cresima dai salesiani di don Bosco a Tivoli, da allora serve Messa e legge le letture in Chiesa.

(Ibidem)

Il legame con Villaggio Don Bosco

Il Villaggio Don Bosco a Tivoli è il luogo del cuore di Franco Nero, un posto al quale è intimamente legato e la cui opera sostiene da più di cinquant’anni.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale il Villaggio Don Bosco venne creato da don Nello Del Raso, un cappellano dell’esercito: accoglieva i ragazzi orfani in questa struttura, all’epoca vecchia e senza riscaldamento. (…) Nel 1964 ho avuto la fortuna di conoscerlo, mi affezionai all’opera (…) la considero la mia missione di vita. (…) Dico sempre che ho due case: una è quella in cui vivo, l’altra il Villaggio; quando arrivo in quel luogo sento che la Santa Vergine mi accoglie.

(Maria con te)

L’amore per Maria

Maria è per l’attore…

Una figura centrale della mia vita: la Madre di Cristo, un essere superiore a cui mi appiglio quando prego (…) è un personaggio talmente potente (…) Maria ha avuto il coraggio di accettare il suo destino e ha pianto tanto per la morte di suo Figlio.

(Ibidem)
Tags:
attorecinemadevozione marianafede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni