Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 25 Settembre |
San Cleofa
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Perché l’aborto non è una questione religiosa

ABORTION

STEKLO | Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 14/05/22

Le argomentazioni contro l'aborto non sono religiose, riguardano il riconoscimento del diritto alla vita di ogni persona umana

Le argomentazioni contro l’aborto vengono spesso inserite nel contesto della fede religiosa, rendendolo una questione religiosa basata su ciò che si crede su Dio.

Tecnicamente, però, la questione non riguarda affatto la religione. L’aborto riguarda l’uccisione intenzionale di un altro essere umano ed è simile all’omicidio, intendendo che viola un diritto umano fondamentale alla vita estraneo al credo religioso.

Papa Francesco ne ha parlato molte volte, esprimendosi in modo chiaro: “È giusto fare fuori una vita umana per risolvere un problema? (…) È giusto affittare un sicario per risolvere un problema? Non si può, non è giusto fare fuori un essere umano, benché piccolo, per risolvere un problema”.

I dati scientifici sulla vita nel grembo materno avallano ulteriormente questa realtà, provando che un embrione umano è esattamente questo: umano.

La Sacra Congregazione per la Dottrina della Fede lo ha sottolineato già nel 1974, nella sua Dichiarazione sull’aborto procurato:

“La scienza genetica moderna fornisce preziose conferme. Essa ha mostrato come dal primo istante si trova fissato il programma di ciò che sarà questo vivente: un uomo, quest’uomo individuo con le sue note caratteristiche già ben determinate. Fin dalla fecondazione è iniziata l’avventura di una vita umana, di cui ciascuna delle grandi capacità richiede tempo, per impostarsi e per trovarsi pronta ad agire. Il meno che si possa dire è che la scienza odierna, nel suo stato più evoluto, non dà alcun appoggio sostanziale ai difensori dell’aborto”.

L’aborto viola il diritto naturale alla vita di ogni persona umana. Ciò non è stabilito da alcuna religione, ma dalla nostra umanità condivisa.

Se l’omicidio è sbagliato nella nostra comunità umana, deve seguire che l’aborto rientra nella stessa categoria.

Tags:
abortoreligione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni