Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 22 Maggio |
Santa Rita da Cascia
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Dall’inferno della guerra pregano (nei bunker e nei ripari)

MASS-CONSECRATION-SUBWAY-UKRAINE-FACEBOOK.jpg

Facebook I@kyivugcc

Agnès Pinard Legry - pubblicato il 05/04/22 - aggiornato il 05/04/22

Mentre dall'Ucraina la guerra continua a gettare per le strade d'Europa centinaia di migliaia di rifugiati, altri restano in patria e pregano.

«Dove due o tre sono uniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro». Queste parole del Vangelo secondo san Matteo trovano oggi, in Ucraina, un senso particolarissimo. La guerra scatenata dalla Russia il 24 febbraio spinge ogni giorno centinaia di migliaia di Ucraini sulle vie dell’esilio.

Altri scelgono (o non hanno possibilità di scelta) di restare nel proprio Paese, e malgrado l’orrore della loro vita quotidiana, la paura dei bombardamenti o ancora la paura di non veder sorgere il sole l’indomani, continuano a pregare e a rivolgere a Dio la loro lenta e dolorosa supplica per la pace. Aleteia ha selezionato alcune foto di queste persone che in Ucraina, a qualunque costo, continuano a pregare – da un riparo, da un bunker, da una metropolitana – perché la pace torni finalmente nel loro Paese.

La preghiera degli Ucraini dalla bufera della guerra

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
guerrapreghieraucraina
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni