Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 04 Luglio |
San Tommaso
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

Ucraina: le carmelitane decidono di restare nei loro monasteri 

carmelites.jpeg

Capture Twitter

Le Carmelitane di Kharkov e di Kiev, in Ucraina.

Bérengère Dommaigné - pubblicato il 25/02/22

Malgrado l’intervento russo in corso faccia temere enormi drammi, le carmelitane di Ucraina hanno reso noto che non lasceranno i loro monasteri e che resteranno nel paese, il più vicino possibile alla popolazione.

Fin da quando, negli anni 1990, se n’è data l’occasione, le carmelitane si sono installate in Ucraina, per cominciare in un carmelo a Kiev, per aiutare con la loro preghiera e con la loro presenza la ricostruzione spirituale della società post-comunista. Poi hanno potuto aprire altri carmeli, tra cui un nuovo convento in mezzo ai campi e ai frutteti in una periferia della capitale ucraina, dove tutt’oggi sono e contano di restare. 

Mediante un tweet della Curia Generalizia dei Carmelitani Scalzi, infatti, le Carmelitane di Kharkov e di Kiev hanno reso nota la loro intenzione di restare nei loro monasteri malgrado la guerra. Le monache invitano anzi a pregare per i loro fratelli e sorelle dei diversi carmeli nel Paese, nonché per tutti gli abitanti dell’Ucraina. 

Il tweet della Curia Generalizia

Da parte sua, papa Francesco ha annunciato una giornata di preghiera e digiuno per il prossimo mercoledì 2 marzo, giorno di avvio della Quaresima con il rito delle Ceneri. 

Gesù ci ha insegnato che all’insensatezza diabolica della violenza si risponde con le armi di Dio, con la preghiera e il digiuno. Invito tutti a fare del prossimo 2 marzo, mercoledì delle ceneri, una Giornata di digiuno per la pace. Incoraggio in modo speciale i credenti perché in quel giorno si dedichino intensamente alla preghiera e al digiuno. La Regina della pace preservi il mondo dalla follia della guerra.

Papa Francesco, Udienza generale di mercoledì 23 febbraio

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio] 

Tags:
carmelitaniguerramonache carmelitanerussiasuore carmelitaneucraina
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni