Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 21 Aprile |
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Perché il cardinale Pedro Barreto è stato premiato in Perù?

PERU

iglesia.org.pe

Pablo Cesio - pubblicato il 09/12/21

Gli è stato conferito l'Ordine “Il Sole del Perù”, nel grado di “Gran Croce”

Il 20 maggio 2018, nella festa di Pentecoste, il suo nome ha risuonato in Piazza San Pietro. Dopo la recita del Regina Coeli, ha avuto luogo la creazione dei nuovi cardinali della Chiesa cattolica, e il peruviano Pedro Barreto era uno di loro.

All’epoca hanno iniziato a diffondersi curiosità legate sia a Papa Francesco che a Barreto. Tra le altre, il fatto che entrambi appartengono alla Compagnia di Gesù, ma anche il ricordo di un aneddoto risalente a quando Jorge Mario Bergoglio gli ha mostrato Buenos Aires, in Argentina, dopo aver saputo che la madre di Barreto era nata in quel Paese. Il tutto quando nessuno dei due era ancora vescovo.

Attualmente, oltre che cardinale, Barreto è arcivescovo di Huancayo e primo vicepresidente della Conferenza Episcopale Peruviana. Dietro tutto quello che implica il suo ruolo attuale nella Chiesa, c’è anche una vita segnata dalla guida della comunità gesuita peruviana, come anche un’azione pastorale in varie zone, coem Tacna, Moquegua, Ayacucho e Jaén, oltre a Huancacho.

Il riconoscimento

Nato il 12 febbraio 1944, con studi scolastici presso il Colegio de la Inmaculada di Lima e Gesuita dal 18 dicembre 1971, oggi Barreto torna a fare notizia in Perù, dopo che il cancelliere Oscar Maúrtua de Romaña gli ha conferito, in una cerimonia svoltasi nel Palacio de Torre Tagle, l’ordine “Il Sole del Perù”, nel grado di “Gran Croce”.

Incaricato di spiegare le motivazioni del riconoscimento è stato lo stesso cancelliere peruviano, che ha fatto riferimento, ad esempio, al suo operato nei vari incarichi all’interno della Chiesa del Perù, oltre al fatto di aver guidato il dialogo per la soluzione integrale e sostenibile del problema della salute ambientale e lavorativa di siti come La Oroya e Cuenca del Río Mantaro.

“Questa è la base principale di questo atto di riconoscimento a Sua Eminenza il cardinale Pedro Barreto, educatore, teologo, pastore, guida di giovani e parroco, insigne continuatore di quella tradizione di Chiesa impegnata e vicina alla gente”, ha affermato il cancelliere secondo quanto riporta una nota della Chiesa del Perù.

Il cancelliere ha anche sottolineato il suo ruolo di protagonista, a livello regionale, nel Dipartimento di Giustizia e Solidarietà del Consiglio Episcopale Latinoamericano (CELAM), ricordando anche a livello globale il suo contributo come membro del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace dal 2012.

Altre motivazioni

Il cancelliere peruviano ha indicato altri aspetti, come la preoccupazione di Barreto per l’Amazzonia in qualità di presidente de la Rete Ecclesiale Panamazzonica (REPAM), oltre che il suo impulso al Sinodo convocato da Papa Francesco in Vaticano nel 2019.

Ha infine lodato l’azione di Barreto nell’epoca di pandemia di coronavirus, come l’iniziativa Resucita Perú Ahora, la famosa proposta di offrire una risposta sanitaria e spirituale a tante persone vulnerabili, e il suo appello costante al dialogo e alla riconciliazione in tempi turbolenti.

“Negli ultimi mesi, abbiamo seguito con attenzione speciale il suo appello a combattere la pandemia della corruzione e della disuguaglianza sociale, a incoraggiare vincoli di fratellanza sociale, con pietà e solidarietà, attenti alla sofferenza dei più deboli, consapevoli del fatto che le crisi di questi tempi esigono una rinascita che non sia solamente economica e politica, ma anche di animo e morale”, ha concluso il cancelliere peruviano.

Tags:
cardinaleperù
Top 10
See More