Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 23 Ottobre |
San Giovanni da Capestrano
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

Perché ai cardinali vengono assegnate delle chiese a Roma?

CARDINAL

PIGAMA | Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 02/10/21

Ogni volta che viene creato un nuovo cardinale, gli viene assegnata una chiesa nella Città Eterna per indicare il suo legame con il vescovo di Roma

Un’antica tradizione risalente alla Chiesa delle origini vuole che a ogni nuovo cardinale venga assegnata una chiesa a Roma.

Originariamente il termine “cardinale” veniva attribuito ai sacerdoti incaricati delle parrocchie della città di Roma. La Catholic Encyclopedia offre una breve spiegazione al riguardo:

“Mantenendo questo costume, troviamo il termine ‘cardinalis‘ applicato a Roma dalla fine del V secolo ai sacerdoti costantemente legati ai (dai 25 ai 28) tituli romani, o quasi-parrocchie (quasi diæceses), appartenenti alla chiesa del vescovo di Roma”.

Quando la Chiesa ha iniziato a estendersi in Europa e nel mondo, il Papa aveva bisogno di consiglieri, vescovi in queste nuove aree che lo coadiuvassero nelle azioni necessarie. Molti di questi vescovi vennero quindi nominati “cardinali” a indicare il loro rapporto unico con il Romano Pontefice.

“Nel corso del tempo e in base alla direzione papale della Chiesa manifestatasi sempre di più, il volume degli impegni ecclesiastici e temporali a Roma aumentò notevolmente, e di conseguenza i Papi esortarono i vescovi vicini a rappresentarli nelle funzioni episcopali e ad aiutarli con i loro consigli”.

Oltre ad essere nominati “cardinali”, questi vescovi ricevettero anche l’assegnazione di “chiese titolari” a Roma per cementare ulteriormente il loro legame con il vescovo di Roma, il Papa.

Parlando a livello pratico, il cardinale non partecipa alle attività parrocchiali quotidiane, né ha l’autorità di nominare pastori o di prendere decisioni importanti per la parrocchia. In realtà, la parrocchia di Roma è più una seconda casa per i cardinali, che sono sempre i benvenuti per celebrare la Messa nelle loro chiese titolari e curarne le necessità spirituali.

Tags:
cardinali
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
7
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni