Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 09 Dicembre |
Immacolata Concezione
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

L’antica pratica cristiana che vi aiuterà a mantenere la concentrazione

MEDYTACJA

Ekaterina Iatcenko | Shutterstock

Chris Lowney - pubblicato il 23/09/21

Pratiche antiche

Ci troveremo meglio con le pratiche antiche che con quelle nuove. Anziché esplorare applicazioni di smartphones ad alta tecnologia, approfittiamo della saggezza delle grandi tradizioni religiose del mondo, che secoli fa avevano già stabilito delle pratiche per far concentrare la nostra mente errante.

I cristiani hanno, tra gli altri, gli insegnamenti di San Benedetto, le cui comunità monastiche pregano per molte ore al giorno. La liturgia delle ore, una disciplina che consiste nel pregare a orari definiti durante la giornata, è ampiamente praticata all’interno della Chiesa.

Ma cos’hanno a che vedere queste pratiche con i social media e la ricerca di Harvard sulle menti erranti? Molto! Se la mente umana tende invariavelmente a vagare, possiamo allenarla a rimanere concentrata.

Le pratiche monastiche non sono state sviluppate specificatamente per curare le menti erranti, ma per fini esplicitamente religiosi: aiutare gli esseri umani a collegarsi a Dio.

Hanno però anche un effetto collaterale salutare: riorientarci a quello che è davvero importante nella vita.

Flessibilità

È vero che la programmazione quotidiana probabilmente non permette un regime di preghiera come quello che seguono i monaci, ma le nostre tradizioni spirituali offrono alternative flessibili.

Sant’Ignazio di Loyola, fondatore dei Gesuiti, proponeva ad esempio una paura di riflessione quiotidiana chiamata “esame”. Semplificando, si tratta di dedicare qualche minuto, alcune volte al giorno, a esprimere gratitudine per le benedizioni della giornata, ricordare ciò in cui si può migliorare e chiedere l’aiuto di Dio per il resto della giornata.

Quale versione di tutte queste pratiche funziona meglio? Semplice: quella che funziona per voi. Analizzate le possibilità o sviluppate un vostro rituale personale, ma trasformate la cosa in un’abitudine e impegnatevi a seguirla. Non presumete che vi ricorderete di farlo tutti i giorni. Il nostro mondo è caotico, occupato e pieno di fonti di distrazione.

È umiliante per me come autrice considerare che la vostra mente probabilmente ha vagato un po’ durante i paragrafi precedenti, ma sono soddisfatta del fatto che siate arrivati fino a qui. E sarà molto più gratificante se ora dedicherete del tempo a scoprire e a coltivare qualche abitudine quotidiana per far concentrare nuovamente la vostra mente errante.

  • 1
  • 2
Tags:
concentrazionemente
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni