Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 25 Settembre |
San Cleopa
home iconChiesa
line break icon

Il vescovo che a 80 anni ha scelto di andare in missione in Perù… e di morire missionario

MARCELO MELANI

Diócesis de Neuquén

Pablo Cesio - pubblicato il 06/09/21

Marcelo Melani, salesiano vescovo emerito di Neuquén (Argentina), è morto per il coronavirus in Perù, dove aveva voluto recarsi come missionario a più di 80 anni

Il 14 aprile, nella città peruviana di Pucallpa, è morto Marcelo Melani, vescovo emerito di Neuquén e missionario in Perù dalla fine del 2019. Era ricoverato in ospedale dopo aver contratto il coronavirus nel mese di marzo.

La morte di Melani ingrossa la lista di laici, sacerdoti, vescovi e missionari morti negli ultimi mesi a causa della pandemia. Nel suo caso, come in quello di tanti altri, la vita di donazione e servizio agli altri ha lasciato un segno incancellabile.

MARCELO MELANI

Una vita religiosa e missionaria

Melani era di origine italiana, ed era nato a Firenze il 15 settembre 1938. In base a una nota pubblicati dai Salesiani in Bolivia e dalla diocesi di Neuquén, il 16 agosto 1962 aveva realizzato la sua prima professione religiosa. Era stato ordinato sacerdote a Torino il 21 marzo 1970.

Nel 1971 era iniziato il suo legame con l’America Latina, e in particolare con la Patagonia (Argentina), dove era arrivato come missionario ed era stato inviato al collegio Don Bosco di Bahía Blanca.

In Argentina aveva continuato a lavorare nell’ambito dell’istruzione come direttore scolastico, oltre ad essere parroco. Era stato anche consigliere dell’Ispettoria San Francesco Saverio di Bahía Blanca dal 1981 al 1990, e direttore della Missione Salesiana di Junín de los Andes dal 1989 al 1990. Nel 1991 era stato nominato direttore del collegio Don Bosco di San Carlos de Bariloche (Río Negro).

Nel 1993 Melani era stato nominato vescovo coadiutore di Viedma da Papa Giovannni Paolo II. Il suo motto episcopale era “Non per essere servito, ma per servire”. Nel 1995 era diventato vescovo titolare. Nel 2002 era stato nominato terzo vescovo di Neuquén, dove aveva presentato la rinuncia e aveva concluso il suo servizio episcopale nel 2011.

  • 1
  • 2
Tags:
coronaviruscovidmissionarioperùvescovo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
5
Gelsomino Del Guercio
Scandalo droga e festini gay con il prete: mea culpa del vescovo ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni