Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 26 Settembre |
San Cleopa
home iconArte e Viaggi
line break icon

La prima vetrata che ritrae Carlo Acutis in jeans e scarpe da ginnastica

CARLO ACUTIS

Facebook-oratoriodonboscomolfetta

Violeta Tejera - pubblicato il 03/08/21

Questa rappresentazione del beato Carlo Acutis in una chiesa italiana ci ricorda che la santità più vicina di quanto pensiamo

La chiesa di San Giuseppe a Molfetta, in Puglia, ha installato la sua prima vetrata che raffigura il beato Carlo Acutis, il 15enne beatificato il 10 ottobre 2020 da Papa Francesco.

La sua immagine – in jeans e scarpe da ginnastica – si scontra con le vetrate tradizionali a cui siamo abituati, e mostra che la santità è più vicina di quanto pensiamo.

La vetrata, inaugurata a maggio dal vescovo Domenico Cornacchia, raffigura il giovane Carlo che cammina in jeans, scarpe da ginnastica, un giacchetto rosso e uno zaino. Sorride, e la sua espressione mostra gioia e affabilità. È subito riconoscibile da chi ha familiarità con le fotografie del ragazzo.

Colpisce vedere un’immagine simile che decora una chiesa, perché siamo abituati a vetrate con tradizionali decorazioni colorate che includono forme geometriche, animali o le immagini della Vergine, dei santi o di Gesù.

Non si è mai vista l’immagine di un adolescente contemporaneo, un beato che ha trasmesso il Vangelo attraverso i social media. Questa rappresentazione di Carlo Acutis ci ricorda che la santità è più vicina di quello che pensiamo.

Circondato da grandi santi

La chiesa di San Giuseppe a Molfetta è a pianta latina, con una navata su ogni lato. Ha quattro cappelle. La chiesa contiene immagini di santi e beati che hanno incarnato il messaggio salesiano, commissionate all’artista Maria Bonaduce. Le vetrate sono realizzate con vetri colorati soffiati a bocca in stile tradizionale.

Le vetrate delle cappelle a sinistra rappresentano tre santi: San Filippo Neri, San Francesco di Sales e San Giovanni Bosco. Le cappelle a destra rappresentano invece Carlo Acutis, Chiara Badano e Pier Giorgo Frassati.

Carlo Acutis viene rappresentato mentre percorre un cammino curvo, a indicare il suo percorso doloroso. Indossa uno zaino in cui tiene un computer, lo strumento attraverso il quale offriva la sua testimonianza, ed è illuminato dall’Eucaristia, che lo guida come un sole.

  • 1
  • 2
Tags:
carlo acutis
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
5
Gelsomino Del Guercio
Scandalo droga e festini gay con il prete: mea culpa del vescovo ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
SLEEPING
Cecilia Pigg
7 modi in cui i santi possono aiutarvi a dormire meglio di notte
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni