Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 29 Novembre |
Santa Caterina Labouré
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

“L’idea di limite è molto educativa: non possiamo autodeterminarci in tutto”

JORGE BUSTOS

jorgebustos.es

Vidal Arranz - pubblicato il 28/07/21

Intervista a Jorge Bustos, opinionista del quotidiano spagnolo “El Mundo” e scrittore

Jorge Bustos è opinionista del quotidiano El Mundo e uno degli autori di riferimento della stampa spagnola.

Dotato di uno sguardo poetico che spesso si vede costretto a sacrificare, o subordinare, alla cronaca politica, quest’anno si è preso il piacere di lasciar andare a briglia sciolta la sua vocazione più puramente letteraria con Asombro y desencanto, un libro molto singolare di viaggi per la Parigi illuminista e La Mancha di Don Chisciotte.

In passato ha scritto La granja humana, El hígado de Prometeo, Crónicas biliares e Vidas cipotudas, sempre ai margini del saggio e del letterario. Bustos non nasconde di essere cresciuto in una famiglia conservatrice cattolica, e questa eredità, mai negata, affiora qua e là nei suoi articoli e testi come strumento di interpretazione del mondo.

In questa intervista parla chiaramente di questa eredità e di altre questioni che riguardano il futuro dell’uomo nella nostra epoca, e in quasi qualsiasi altra.

Ha scritto Asombro y desencanto per fuggire dalla politica, che monopolizza la sua attività professionale. Al di là delle circostanze particolari, è vero che la politica invade sempre più tutto. C’è un senso crescente di asfissia.

Non so se non è anche colpa nostra. Non è che dei politici malvagi ci stiano obbligando a lasciare sempre più spazio alla loro voracità interventista. Il fatto è che siamo noi cittadini che stupidamente chiediamo sempre di più alla politica. Il vuoto morale, esistenziale, si definisca decadenza, fa sì che la gente abbia fame di soluzioni e le chieda alla politica.

E la politica ha la capacità di darle?

Le stiamo chiedendo quello che non può dare. Siamo in un momento di transizione che disorienta la gente, che cerca referenti nell’identitarismo e nel collettivo, e si cercano nemici leggendari storici contro cui giustificare la propria personalità.

È logico che nella misura in cui la gente chiede di più alla politica questa diventi sempre più demagogica e prometta cose che sa di non poter concedere. Suppongo che non sia una cosa nuova, e che sia accaduto molte volte in passato.

Ma non è sempre stato così…

Prima di questa ondata di politicizzazione che stiamo vivendo, e che forse trae spunto dallo scoppio della crisi immobiliare del 2008, chiedevamo alla politica di non creare problemi, di lasciar fare a ciascuno la propria vita. C’era un consenso liberale ampio, a sinistra e a destra.

C’era una sorta di tranquillità e ciascuno faceva la propria vita, e le cose più o meno funzionavano. Quando tutto è scoppiato, però, sono stati distrutti vecchi modelli e hanno iniziato a sorgerne di nuovi. E questo genera incertezza e disorientamento.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Tags:
limiti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni